C. League, Roma-BATE 0-0, le pagelle dei bielorussi: Chernik è un muro, Volodko cambia il ritmo

Allo stadio Olimpico di Roma la partita finisce a reti bianche.

Bate Borisov Fonte: LaRoma24.it
Bate Borisov Fonte: LaRoma24.it

0-0 il risultato tra Roma e Bate. Buona prova dei bielorussi che non sfigurano davanti agli uomini di Garcia. Chernik salva in un paio di occasioni, l’entrata di Volodko cambia completamente il match. Di seguito le pagelle dei bielorussi. 

Chernik 7: al 27′ si fa trovare pronto sulla punizione di Pjanic, si ripete su Dzeko e Florenzi. Ottima prestazione dell’estremo difensore che si fa trovare sempre pronto e all’altezza.

Zavnerchik 6: a sprazzi delle buone discese, si rende pericoloso anche in zona offensiva. Un po’ incostante.

Polyakov 6: chiude bene Dzeko, compie dei buoni interventi tenendo sempre la posizione. È costretto ad uscire per un fastidio fisico. (Dal 56′ Dubra 6: difende bene nelle poche e concrete occasioni avversarie).

Milunovic 6: prezioso il suo contributo a centrocampo. Aumenta numericamente il peso in mezzo al campo, nonostante non abbia giocato una delle sue partite migliori.

Mladenovic 6,5: primo tempo a fasi alterne, nella ripresa mette in difficoltà i giallorossi giocando sempre al limite dell’area della Roma.

Yablonski 6: parte molto bene, in certe fasi della gara non si fa vedere e soffre alcune ripartenze. Preziosa la fase difensiva nel finale.

Nikoloc 6,5: è il perno del centrocampo e smista palloni tra i suoi. Tutte le azioni hanno almeno un suo tocco. (Dal 79′ Karnitski 6: ha solo dieci minuti a disposizione, ma nelle ripartenze dei suoi compagni dà un contributo prezioso di possesso palla).

Stasevich 7:  gioca davvero bene, mette in crisi la fascia destra giallorossa non dando punti di riferimento.

Hleb 6,5: le sue qualità sono note in Europa e oggi le mette in mostra anche all’Olimpico. Salta l’uomo senza difficoltà e non sfigura davanti al centrocampo giallorosso, cala nel finale.

Gordeychuk 6: dimenticato dai suoi compagni, il pallone se lo va a cercare lui. Solo un super Szczesny chiude la porta davanti ad un bel tiro di prima.

Mozolevski 5: ha toccato il pallone poche volte, anche lui non viene cercato e riesce solo a tenere la sua posizione. Oggi predicatore nel deserto. (Dal 59′ Volodko 7: entra e cambia in meglio il ritmo di gara. Salta l’uomo, corre e butta palloni in mezzo all’area).

All. Yermakovich 6: ha messo in campo una squadra che non ha avuto paura e ha giocato all’altezza. Peccato per la mancata qualificazione, forse con questa Roma si poteva osare di più.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *