Frosinone-Inter 0-1, le pagelle nerazzurre: Icardi è il solito cecchino

L’anticipo del sabato pomeriggio tra Frosinone e Inter termina 0-1 grazie alla rete di Icardi, la numero 50 in 100 presenze.

Mauro Icardi (Fonte: inter.it)
Mauro Icardi (Fonte: inter.it)

 

Non una partita brillantissima quella degli uomini di Mancini che riescono però a portare a casa i 3 punti e tornano a vincere in trasferta.

Handanovic 6: impossibile non dargli perché la sua porta resta inviolata, anche grazie a tanta fortuna, anche oggi sembra meno lucido.

D’Ambrosio 6: meglio in fase difensiva che offensiva, anche se non disdegna qualche salita, gioca all’opposto di Telles, crescendo nella ripresa.

Juan Jesus 5,5: riesce a tenere a bada Ciofani ma commette ancora errori sciocchi, anche a pochi secondi dalla fine, la sufficienza sarebbe a portata di mano, ma tocca esser più concentrati.

Murillo 6: privo del compagno Miranda, il colombiano comunque risulta efficace, non commette errori, e la difesa reagisce sempre bene.

Telles 6: primo tempo ottimo, secondo sempre più in discesa; il brasiliano con Perisic ha sempre un’ottima intesa ma purtroppo si spegne con il passare dei minuti, è comunque attento dietro. (86’ Santon sv)

Biabiany 5,5: la corsa non manca mai, però a volte serve più di quella. Per i compagni è sempre presente ma il guizzo inventivo oggi non c’è, opaco.

Brozovic 5,5: oggi non c’è, non incide, fatica a vedersi; delle sue giocate, che tanto hanno impressionato altre volte, oggi non sembra proprio averne voglia; svogliato.

Melo 6,5: oggi il brasiliano è più che sufficiente, la grinta che mette a centrocampo sembra quella di inizio stagione, la cattiveria è quella giusta che gli permette di recuperare un buon numero di palloni e rendersi utile.  (85’ Medel 6)

Perisic 6,5: gli è mancato solo il gol, per il resto ha dato tutto: corsa, idee, gambe, grinta e voglia, sempre più perno dell’attacco neroazzurro, Perisic è diventato un giocatore indispensabile.

Jovetic 6: dopo tante assenze, Mancini lo rispolvera e lui fa del suo meglio, corre e inventa, cerca assist per i compagni e innesca Perisic per Icardi; lui e il mister possono sorridere. (89’ Palacio sv)

Icardi 7: il capitano dell’Inter entra nella storia dei neorazzurri realizzando il suo 50esimo gol in 100 presenze. La sua partita oggi è stata difficile, i palloni non sono mai molti ma la zampata, o testata, vincente non manca mai, raffinato cecchino.

Mancini 6: ha ammesso di meritare un voto basso, però oggi le colpe non sono sue, la squadra non ha brillato ma i cambiamenti decisi tra oggi e domenica scorsa, sono stati comunque positivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *