Frosinone-Milan 2-4: i rossoneri nella ripresa ribaltano lo svantaggio iniziale

FROSINONE – Al “Matusa” per la diciassettesima giornata di Serie A si gioca Frosinone-Milan. Stellone conferma la coppia Ciofani-Dionisi davanti; nei rossoneri si rivedono Honda e Bertolacci in campionato, con Bacca-Niang davanti.

suso bonaventura milan
(Suso e Giacomo Bonaventura – Foto: Salvatore Suriano)

Partono forte i padroni di casa, ma la prima conclusione è di Niang che costringe Leali a rifugiarsi in corner. Risponde il Frosinone con Soddimo che di sinistro impegna Donnarumma. All’8° doppio miracolo di Leali: prima su Niang, poi su Bacca. Al quarto d’ora una punizione di Pavlovic termina alta di poco. Al 18° il Frosinone passa in vantaggio: verticalizzazione per Ciofani che è lasciato liberissimo e può spiazzare Donnarumma. Il Milan prova a reagire, ma i padroni di casa chiudono tutti gli spazi ed i rossoneri non riescono ad essere pericolosi. Al 44° contropiede di Montolivo, assist a Bonaventura che si fa chiudere in corner. Nel recupero ammonito Tonev che stende Bertolacci al limite: la punizione di Bonaventura termina alta. Finisce il primo tempo 1-0 per il Frosinone.
Si riparte senza cambi. Ciociari subito pericolosi con Tonev, il cui mancino termina fuori di poco. Risponde il Milan con Abate che verticalizza per Honda, ma il giapponese chiude troppo il diagonale. Ammonito al 4° Niang per un tocco col braccio. Passa un minuto e stavolta è Honda a tornare l’assist in area ad Abate che non sbaglia il diagonale e batte Leali. Nel giro di cinque minuti il Milan passa anche in vantaggio: Montolivo tocca al centro per Bonaventura che supera Leali, sulla linea Bacca conferma il gol scatenando polemiche tra i ciociari, e Soddimo viene ammonito. Al quarto d’ora lo stesso Soddimo impegna su punizione Donnarumma. Ammonizioni anche per Romagnoli prima che stende Dionisi, per Blanchard poi che rifila un pugno al difensore rossonero. Primo cambio: entra Paganini per Tonev. Al 20° Bertolacci serve Niang che davanti a Leali non inquadra la porta. A metà ripresa giallo anche a Pavlovic per fallo su Honda. Al 27° entra Chibsah per Gori. Alla mezz’ora arriva la terza rete rossonera: corner da destra, Alex è lasciato solo in area, stacca di testa e fa 1-3. Al 35° entra Luiz Adriano per Niang. Al 38° il Frosinone accorcia le distanze: punizione di Pavlovic, colpo di testa di Dionisi che batte Donnarumma. Al 44° Bertolacci impegna Leali con un sinistro dal limite. Nel Frosinone entra Longo per Ciofani, nel Milan Poli per Bacca. Ammonito nel recupero Ciofani per un tocco di braccio. Nel secondo dei quattro minuti di recupero il Milan trova il quarto gol, grazie alla verticalizzazione del neo entrato Poli per Bonaventura che non sbaglia. Finisce 4-2 per i rossoneri.

IL TABELLINO:
FROSINONE (4-4-2): Leali; M. Ciofani, Diakité, Blanchard, Pavlovic; Tonev (62° Paganini), Sammarco, Gori (72° Chibsah), Soddimo; D. Ciofani (89° Longo), Dionisi. A disposizione: Zappino, Crivello, Russo, Frara, Gucher, Carlini, Castillo, Ajeti, Bertoncini. Allenatore: Stellone.
MILAN (4-4-2): Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, De Sciglio; Honda, Bertolacci, Montolivo, Bonaventura; Niang (80° Luiz Adriano), Bacca (90° Poli). A disposizione: Abbiati, Livieri, Antonelli, Calabria, Ely, Mexes, Zapata, Mauri, Cerci. Allenatore: Mihajlovic.
ARBITRO: Banti di Livorno.
MARCATORI: D. Ciofani al 18°, Abate al 50°, Bacca al 55°, Alex al 77°, Dionisi all’83°, Bonaventura al 92°.
AMMONITI: Tonev, Niang, Soddimo, Romagnoli, Blanchard, Pavlovic, Ciofani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *