Inter, Mancini addio nella notte, De Boer il sostituto

Addio Roberto Mancini, benvenuto Frank De Boer.

Fonte: Inter.it
Fonte: Inter.it

 

Nella serata di ieri, nonostante i cambi societari, si sono rivisti barlumi di vecchia Inter, quella imprevedibile e capace di esonerare un allenatore a sole due settimane dall’inizio del campionato: Mancini ha infatti firmato la risoluzione del contratto che lo legava ai neroazzurri, complici alcuni problemi legati al rinnovo di contratto (triennale basato sul raggiungimento degli obiettivi e richiesta, negata, di un maggiore coinvolgimento sul mercato), difficoltà di comunicazione con la dirigenza e giocatori ormai lontani, tanto da non aver nemmeno tentato una mediazione. A riportarlo è la Gazzetta dello Sport.

L’addio si è deciso in fretta ma erano già diversi giorni che la società interista, sopratutto nelle figure di Erick Thohir e del Chief Executive Officer Michael Bolingbroke e Piero Ausilio, assoluti protagonisti di questa decisione, rifletteva sul futuro del tecnico iesino e tanti sono stati i tecnici osservati scegliendo alla fine l’olandese De Boer a cui potrebbe essere affiancato l’ex Christian Chivu, come aiuto per la lingua, per lui pronto un contratto triennale.

Si preannuncia quindi l’ennesimo inizio di campionato “complicato” per l’Inter.