Inter, Mancini: “Vittoria capolavoro”

Roberto Mancini, tecnico dell’Inter, parla della vittoria casalinga contro la Roma. Ecco le sue dichiarazioni rilasciate ai microfoni di SkySport:

Un'esultanza dell'Inter (fonte: www.inter.it)
Un’esultanza dell’Inter (fonte: www.inter.it)

Eri commosso?
No, avevo un po’ d’aria nell’occhio

Sesto 1-0 dell’Inter in questa stagione, non può essere più un caso. Gli scudetti si costruiscono dalla difesa?
Una squadra è come una casa, se non fai le fondamenta crolla. Noi le abbiamo fatte bene. Questa non era una partita che poteva finire 3-0 visto che giocavamo contro una grande squadra

Da molto tempo non si sentiva un boato del genere a San Siro: può essere l’anno buono?
Dobbiamo lavorare, oggi i ragazzi sono stati fantastici, è merito loro. Sono contento anche per i tifosi

Perché Icardi non è partito da titolare? Per quello che ha detto dopo il Bologna?
No, è stata una scelta tattica tecnica, non volevamo dare punti di riferimento alla Roma

Forse avete rischiato troppo in alcune occasioni
I contropiedi che abbiamo avuto avremmo dovuto cercare di sfruttarli meglio

Conte diceva che il primo che si sarebbe portato in guerra sarebbe stato Vidal, lei si porterebbe Medel?
Oggi ci sarebbe da portare tutti. Medel è furbo, tecnico, intelligente…

…e pure sottovalutato?
Forse per gli altri

Perché hai fatto entrare Palacio al posto di Jovetic?
Avevo bisogno di un giocatore più fresco, Jovetic aveva lavorato tanto e avevo bisogno di un giocatore come Rodrigo che attaccasse la profondità. Anche Ljajic si è sacrificato tanto, è stato bravissimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *