Juventus-Inter, 2-0: serata da Oscar per i bianconeri, reti di Bonucci e Morata

Questa sera allo “Juventus Stadium” di Torino si sono incontrare Juve e Inter, un importante incrocio per decretare primo e terzo posto in classifica. I bianconeri si sono imposti con i gol di Bonucci e Morata, mentre i nerazzurri sono sprofondati in una crisi sempre più buia.

Foto di Danilo Rossetti
Foto di Danilo Rossetti

Il primo tempo è equilibrato, le due squadre si scontrano faccia a faccia, senza paura. La partita è bella, i ritmi sono alti e sia Inter che Juventus non rinunciano ad attaccare. I padroni di casa sfiorano la rete in più occasioni: prima con Hernanes, poi con Dybala e infine con Mandzukic, ma le tre occasioni da gol non si concretizzano. Gli ospiti reagiscono con un’azione bellissima di Palacio che si sgancia da due difensori e fornisce un ottimo assist per Icardi che però non controlla bene la palla e spreca tutto. Verso la fine della prima frazione di gioco la Juve ci riprova col triangolo Dybala – Pogba – Mandzukic, ma Miranda anticipa il centravanti e difende la porta.

Il secondo tempo inizia bene per i padroni di casa che trovano il gol al 47′ grazie soprattutto ad un erroraccio di D’Ambrosio. Sugli sviluppi di un calcio di punizione, l’esterno, nel tentativo di spazzare via, crossa per Bonucci che, a tu per tu con Handanovic non sbaglia e la mette dentro. Il resto della sfida è un monologo della Juventus, che scandisce i ritmi, fa possesso palla, non lascia alcuno spazio agli avversari e gestisce il risultato. L’Inter è impalpabile, in campo i giocatori sono disorientati, non riescono a creare gioco e gli attaccanti vengono praticamente isolati. La Juventus ne approfitta per mettere al sicuro l’1-0 e, di tanto in tanto, si concede anche qualche ripartenza pericolosa, senza però mai rischiare il contropiede. All’84’ arriva la rete che chiude la partita: Miranda stende Morata in area e l’arbitro assegna calcio di rigore. È lo stesso Morata a trasformarlo in gol, portando il risultato sul 2-0. Il match si riaccende solo nel finale, con le incursioni nerazzurre. Liajic ed Eder tentano di segnare il gol dell’orgoglio, ma Buffon gli chiude la porta in faccia. La Juventus continua a viaggiare spedita in classifica, col primo posto saldo; domani il Napoli incontrerà la Fiorentina e sarà un altro important match in ottica capolista e piazzamento utile per i preliminari di Champions League.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *