Premier League, 11° turno: Liverpool sontuoso schianta il Watford, tris ManUtd

Nel pomeriggio domenicale si è completata l’undicesima giornata di Premier League, turno che dopo i pareggi di Manchester  City (ieri) e Arsenal (oggi a pranzo) vede salire al comando solitario della classifica il meraviglioso Liverpool di Jurgen Klopp, capace di superare con un tennistico 6-1 il malcapitato Watford di Walter Mazzarri.

Philippe Coutinho (fonte: Ruaraidh Gillies, Flickr.com)
Philippe Coutinho (fonte: Ruaraidh Gillies, Flickr.com)

Ad Anfield Road è stato un vero e proprio monologo dei Reds fin dalle primissime battute con la formazione di casa che ha chiuso la pratica già nei primi quarantacinque minuti con le reti di Sadio Mané, Philippe Coutinho ed Emre Can. Nella ripresa i ragazzi di Klopp hanno ulteriormente infierito trovando la via del goal con Firmino, ancora con Mané e infine con Wijnaldum. Per gli ospiti rete della bandiera segnata da Janmaat, che però non serve a salvare la prestazione completamente negativa della banda Mazzarri. Con questo roboante successo il Liverpool sale così a quota 26 in classifica di Premier League, a +1 sul Chelsea (cinquina ieri contro l’Everton), +2 sul duo Manchester City-Arsenal e +5 sul Tottenham.

Torna invece al successo in Premier League dopo un mese di astinenza il Manchester United di José Mourinho che ha regolato con un secco 3-1 lo Swansea grazie alle grandi prestazioni dei suoi due uomini simbolo, ovvero Paul Pogba e Zlatan Ibrahimovic. Il francese ha infatti aperto le marcature dopo un quarto d’ora con un grandissimo tiro dal limite dell’area, mentre una doppietta dell’attaccante svedese (ben servito da Rooney in entrambe le occasioni) ha di fatto chiuso la contesa già nel primo tempo. Di Van der Hoorn la rete della bandiera per la formazione gallese, ora ultima a quota cinque punti in coabitazione con il Sunderland.

Chiudiamo, infine, con la vittoria casalinga dell’Hull City per 2-1 contro il Southampton (Saints avanti grazie ad un rigore trasformato da Charlie Austin dopo una manciata di minuti, poi rimonta Tigers nella ripresa con Snodgrass e Dawson che in due minuti a cavallo dell’ora di gioco hanno ribaltato la sfida) e con la sconfitta casalinga del Leicester City di Claudio Ranieri per 2-1 contro il WBA di Tony Pulis (ospiti avanti con Morrison, pareggio momentaneo di Slimani per le Foxes e rete decisiva dei Baggies firmata da Phillips).

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.