Premier League: vince il Liverpool, pari per Leicester e Arsenal

In attesa del Tottenham, la domenica di Premier League ci regala come al solito tante emozioni. Barcolla il Leicester, fermato sul pareggio da un ottimo West Ham; vittoria facile per il Liverpool, trionfa anche l’Arsenal.

Alexis Sanchez. Fonte: Ronnie Macdonald (flickr.com)
Alexis Sanchez. Fonte: Ronnie Macdonald (flickr.com)

Pareggio all’ultimo secondo per le Foxes che devono faticare contro un ottimo West Ham. Ad aprire la gara è il solito Jamie Vardy al 18′ con un mancino diretto sul palo lontano che lascia senza scampo Adrian. Nella ripresa però, dopo l’espulsione dello stesso Vardy per somma di ammonizioni, la partita cambia completamente volto: gli Hammers ingranano la marcia e trovano il pareggio al’84’ grazie ad un calcol di rigore trasformato dal solito Carroll.

Soltanto due minuti più tardi la squadra di Bilic riesce a ribaltare l’iniziale svantaggio con il meraviglioso tiro di Cresswell che si infila nell’angolino. Quando tutto sembrava finito, al quinto dei sei minuti di recupero concessi dall’arbitro, Ulloa sigla dal dischetto il definitivo 2-2 che pone fine ad una partita rocambolesca, che permette al Leicester di mantenere salda la vetta e al West Ham di continuare a sognare l’Europa.

Decisamente più facile la gara del Liverpool, che si impone sul Bournemouth per 2-1 e raggiunge il Southampton al settimo posto in classifica. Nella ripresa i Reds sono decisamente i padroni del campo: dopo tante occasioni create, Firmino riesce ad aprire le marcature al 41′ mettendo dentro da due passi una ribattuta del portiere sullo splendido corpo di tacco di Boruc. Soltanto qualche minuto più tardi, nell’extra time prima dell’intervallo, Sturridge trova il raddoppio con un colpo di testa su un calcio di punizione calciato da Ibe.

Nella ripresa la squadra di Klopp abbassa i ritmi e permette al Bournemouth di uscire dal suo guscio e provare ad accorciare le distanze. Il goal del 2-1 arriva però troppo tardi, al 94′: King, il giocatore più pericoloso del secondo tempo, infila la palla direttamente nell’angolino e fa esplodere di gioia i tifosi delle Cherries.

Pareggio anche per l’Arsenal, agganciato sul finale dal Crystak Palace; i ragazzi di Wenger raggiungono il City al terzo posto in classifica. A sbloccare la gara, totalmente dominata dai Gunners, basta la rete sul finire di primo tempo di Sanchez che con un colpo di testa scavalca il portiere avversario in uscita. Nonostante le tantissime occasioni, l’Arsenal non riesce a trovare il raddoppio nel secondo tempo, complice un Palace più reattivo. Proprio a 10 minuti dalla fine arriva il clamoroso pareggio delle EaglesBolasie beffa il portier aversario con un preciso rasoterra che rovina la festa all’Arsenal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *