Reti bianche tra cartellini gialli e rossi: 0-0 tra Udinese e Lazio – Cronaca e pagelle

Nella domenica pomeriggio di questa ventiduesima giornata di Serie A c’è di scena la sfida tra Udinese e Lazio, con entrambe le squadre decise a conquistare i tre punti per dare nuova linfa alla seconda parte della stagione. I friulani scendono in campo con il classico 3-5-2, inserendo dal primo minuto la coppia offensiva Zapata-Thereau ed il nuovo acquisto Kuzmanovic, mentre per Matos e Halfredsson non è arrivata la convocazione. Per i biancocelesti Pioli opta per il modulo 4-3-3, con davanti Djordjevic affiancato da Keita e Candreva.

Fonte: Danilo Rossetti
Fonte: Danilo Rossetti

Le prime fasi dell’incontro vedono i bianconeri spingere con maggiore forza, ma senza trovare la rete. C’è subito una sostituzione tra i capitolini, con Bisevac che lascia il campo per infortunio al 7′ e lascia il posto a Mauricio. Dopo  primi dieci minuti cala la pressione dell’Udinese e la Lazio, che fatica a macinare gioco, riesce comunque in qualche proiezione offensiva, ma senza successo. Alla metà del primo tempo ancora nessuna azione degna di nota. C’è un sussulto al 26′, con l’Udinese che segna con Kuzmanovic: purtroppo il passaggio che lo manda in porta vede Badu in netto fuorigioco. La partita comincia ad innervosirsi e il primo segno è l’ammonizione a Thereau per eccessive proteste, seguite da quelle a Djordjevic e Danilo per una controversia a gioco fermo. Schiaccia di testa Wague al 33′ su cross da punizione, ma la palla termina lontano dalla porta. Anche il difensore maliano viene ammonito in seguito ad un brutto intervento su Keita, che regala una punizione dai 20 metri alla Lazio. Il tiro piazzato però si infrange sulla barriera. Passa poco e al 37′ la Lazio insiste in avanti, con un’azione vicino alla porta di Candreva che prima Karnezis e poi la difesa dell’Udinese riescono a spezzare. Saltano totalmente i nervi ai friulani e Danilo si fa cacciare con il cartellino rosso in seguito ad un calcione rifilato a Djordjevic. L’attaccante serbo viene anche sostituito e al suo posto viene schierato Matri. Sugli sviluppi del conseguente calcio di punizione Konko tenta il tiro al volo: palla sopra la traversa. Nel primo dei tre minuti di recupero Thereau tenta un colpo di testa da punizione, con Berisha che blocca senza problemi, nonostante l’arbitro alzi la bandierina del fuorigioco. Non ci sono altre azioni e termina qui la prima frazione di gioco.
Partita brutta in questo primo tempo: nei 25 minuti iniziali le squadre stentano a farsi vedere, poi l’incontro si è fatto nervoso lasciando l’Udinese con un uomo in meno e concedendo alla Lazio spazio in più per provare a segnare.

matri juventus
Alessandro Matri. Fonte: Davide Denti

Nessuna sostituzione nella ripresa, con i bianconeri che per sopperire al difensore centrale in meno opta per la difesa a 4. Dopo tre minuti anche ai biancocelesti viene annullata una rete, con il pallonetto di Matri fermato dall’assistente di porta. Brutta entrata a gamba tesa di Parolo su Badu che gli fa prendere il cartellino giallo. Primo cambio per l’Udinese: Colantuono decide di rimettere la difesa a tre ed inserisce Heurtaux al posto di Zapata. Al 56′ altro goal, stavolta di testa, annullato a Matri per una spinta precedente su un difensore avversario. Tiro da fuori due minuti più tardi di Cataldi, con la palla che finisce di poco a lato. Altra sostituzione per i padroni di casa: entra Lodi, esce Guilherme. La Lazio ha preso possesso del gioco spingendo a più non posso, mentre l’Udinese ora difende compatta e si affida alle sporadiche e sterili ripartenze, causando però l’ammonizione di Cataldi. Ultimo cambio nelle fila dei friulani: Kuzmanovic viene richiamato in panchina e al suo posto è inserito Bruno Fernandes. Pioli tenta il tutto per tutto: al 74′ Parolo lascia il posto in campo a Klose. Fiammata dei bianconeri che guadagnano un calcio d’angolo e su calcio diretto Berisha viene messo in difficoltà. Risponde al 79′ Keita con una fucilata dai 25 metri: palla di poco a lato. Due minuti più tardi cross profondo dalla destra di Candreva, nessuno al centro la intercetta e Konko di gran carriera arriva a schiacciare di testa, ma il pallone finisce fuori. Gli risponde dalla parte opposta Thereau, che con un ottima azione solitaria in dribbling arriva a colpire sotto porta, ma Berisha è reattivo e mette la sfera in angolo. Prima del corner Matri riceve il cartellino rosso per proteste, e sulla successiva battuta la sfera finisce sui 25 metri sui piedi di Badu che conclude fuori dallo specchio. L’espulsione arriva anche per un dirigente di ogni squadra, a cui fa seguito un parapiglia nel tunnel degli spogliatoi. Nel primo dei quattro minuti di recupero i bianconeri favoriscono di un calcio di punizione dalla sinistra, ma la difesa laziale allontana a più riprese. Arriva l’ammonizione anche per Milinkovic-Savic, che entra scomposto su Badu.

Qua termina l’incontro, con un’immagine che ne definisce la sua storia: due squadre che, per paura di farsi male segnando, finiscono per farsi male sul serio. Le sette ammonizioni e le due (più due in panchina) espulsioni sono l’unico spettacolo che il campo offre, decisamente non degno di una partita tra Udinese e Lazio.

IL TABELLINO
UDINESE 0-0 LAZIO
Udinese (3-5-2): Karnezis 6.5; Wague 6, Danilo 4.5, Piris 6; Edenilson 5.5, Badu 6.5, Guilherme 5 (dal 58′ Lodi 5.5), Kuzmanovic 5.5 (dal 69′ Fernandes 5.5), Adnan 6; Thereau 6, Zapata 5.5 (dal 53′ Heurtaux 6). A disp.: Felipe, Armero, Coppolaro, Kone, Meret, Perica, Di Natale, Widmer, Romo. All.: Stefano Colantuono.
Lazio (4-3-3): Berisha 6; Basta 5.5, Bisevac s.v. (dal 7′ Mauricio 6), Hoedt 6, Konko 5.5; Milinkovic-Savic 5, Cataldi 6, Parolo 6 (dal 74′ Klose 5); Candreva 6.5, Djordjevic 6 (dal 44′ Matri 5), Keita. A disp.: Marchetti, Gentiletti, Guerrieri, Patric, Anderson, Matri, Onazi. All.: Stefano Pioli.
Marcatori: –
Ammonizioni: Thereau, Danilo, Wague (U); Djordjevic, Parolo, Cataldi, Milinkovic-Savic (L)
Espulsioni: Danilo (U), Matri (L)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *