Serie A, Sampdoria-Sassuolo 1-3: show neroverde al Ferraris, ancora un ko per Montella

Un super Sassuolo travolge la Sampdoria ed espugna il Ferraris sul risultato di 1-3.

Fonte: Alessio Eremita
Fonte: Alessio Eremita

Trend a dir poco invidiabile per i neroverdi alle spalle della Juventus; ennesimo ko per la Samp, con Montella che non riesce ancora a regalare un successo alla tifoseria blucerchiata.

Avvio dilagante per il Sassuolo di Di Francesco che ingrana subito la quarta costruendo gioco ed avviando la manovra offensiva senza lasciare spazio alle iniziative di una Samp intimorita.

Emerge la superiorità della formazione ospite che sfiora il gol prima con la clamorosa traversa colpita di testa da Laribi, e passa poi meritatamente in vantaggio già all’8’, confermandosi implacabile castigatrice in occasione dei calci piazzati: dalla bandierina, perfetto il cross di Politano che serve ottimamente Acerbi di prima, lesto a firmare l’1-0.

Continua il dominio dei neroverdi, bravi a gestire il possesso palla ed efficienti anche in fase di ripiegamento: il monologo emiliano si esprime ancora poco prima della mezzora, quando l’assist al bacio di Vrsaljko ispira Floccari che si invola verso l’area di rigore e calcia di prima intenzione stampando il pallone sotto la traversa e sfruttando una fortunata deviazione.

Debole la reazione dei blucerchiati che si rendono protagonisti di un timido tentativo con la conclusione di Eder dal limite che non trova lo specchio della porta.

Mentre la Sampdoria risale la china tra mille difficoltà, è ancora una volta il Sassuolo ad infliggere il colpo di grazia, calando il tris: provvidenziale l’intervento sotto porta di Pellegrini che controlla un rimpallo e scaglia in rete un destro a giro imprendibile per Viviano, chiudendo il primo tempo su un netto 3-0, nonostante l’occasione d’oro sprecata da Cassano sul finire.

sassuolo
Fonte immagine: sassuolocalcio.it

Maggiore iniziativa nel corso della ripresa per la formazione allenata da Montella, che fa delle fulminee ripartenze la sua arma migliore, ma non riesce a sorprendere il reparto difensivo degli emiliani, attenti a non concedere troppo agli avversari.

Si accende il match nella seconda frazione di gara con Cassano che prova ad incidere e trovare la rete del riscatto dopo un potente rasoterra su cui si tuffa Consigli, mantenendo inviolata la porta neroverde.

Scambi lunghi e trame elaborate per il Sassuolo che continua a riflettere ed abbassare i ritmi giocando sempre in velocità ma sfruttando la solidità del centrocampo per proteggersi dalle ripartenze blucerchiate.

Copertura e pressing sugli esterni: questo il must del Sassuolo che non smette di curare la fase d’attacco e colpire sfruttando anche le soluzioni dalla lunga distanza e le spiccate qualità tecniche di Missiroli.

Finale spettacolare e ricco di colpi di scena nel finale: dopo aver assistito allo show della squadra di Di Francesco, la Sampdoria trova la rete dell’orgoglio allo scoccare del 90′: l’incornata vincente di Zukanovic in area gonfia la rete e beffa Consigli.

Una rete che però non riapre i giochi, né limita l’amarezza della formazione di Montella, ancora a digiuno di vittorie sulla panchina blucerchiata.

FORMAZIONE SAMPDORIA (3-4-1-2): Viviano; Moisander, Silvestre, Cassani; Regini, Barreto, Fernando, Christodoulopoulos; Soriano; Cassano, Eder.

FORMAZIONE SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Laribi, Missiroli, Pellegrini; Politano, Floccari, Sansone.

MARCATORI: Acerbi (8’), Floccari (27’), Pellegrini (38’), Zukanovic (90′)

AMMONITI: Acerbi (17’), Vrsaljko (29’), Pellegrini (44’), Silvestre (84′), Cassani (92′)

ARBITRO: Mariani

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *