Serie A, Torino-Carpi 0-0: male Maxi Lopez dal dischetto, super prova di Belec

È 0-0 a Torino: Maxi Lopez spreca l’occasione dal dischetto. Prestazione impeccabile di Belec per il Carpi.

Maxi Lopez. Fonte: violachannel.tv
Maxi Lopez. Fonte: violachannel.tv

All’Olimpico di Torino il match tra i granata e il Carpi di Fabrizio Castori inizia a ritmo intenso con gli ospiti che impegnano non poco il Toro costretto in più momenti della gara a ritrarsi nella propria metà campo. Le manovre dei padroni di casa non impensieriscono più di tanto un Carpi aggressivo.

Uniche azioni pericolose della squadra di Ventura da sottolineare passano dal solito Bruno Peres: al 15′ cross del brasiliano per Belotti che con un ottimo colpo di testa impegna severamente Belec che salva tutto. Anche gli emiliani però non sono da meno prima con Di Gaudio e poi con Mbakogu diverse volte intrufolatisi nell’area di rigore avversaria: all’11’ pericoloso slalom di Di Gaudio, che da sinistra cerca il secondo palo ma la palla va oltre e Sabelli in spaccata non arriva. L’occasione più ghiotta del Torino arriva al 30′, dove decisivo risulta nuovamente l’intervento provvidenziale del portiere ospite: dopo un’azione personale Immobile tocca al centro per Belotti, che a pochissimo dalla porta viene deviato in extremis con la punta del piede da Belec. Tra gli ospiti in rilievo anche la prestazione di Letizia.

Il secondo tempo inizia sulla falsariga del primo: la voglia di sbloccare la partita cresce da parte del Torino. Gli emiliani sembrano invece soffrire l’intraprendenza dei granata e sale il nervosismo in campo: un gioco troppo falloso che, già durante i primi 45 minuti, ha portato oggi l’arbitro Gavillucci a segnare non pochi giocatori sul taccuino degli ammoniti: uno tra tutti Baselli che salterà il prossimo impegno contro il Milan. Subito occasione per il Toro con l’ennesima discesa di Bruno Peres a destra e cross per Benassi, trattenuto in area da Lollo. Gavillucci non ascolta le proteste dei granata.

Il Torino è sempre più pericoloso nell’area avversaria: in fase offensiva buone le prove di Belotti e Immobile. L’attaccante di Torre Annunziata al 60′ recupera una palla vagante e tenta il tiro ma il pallone attraversa tutto lo specchio della porta. Poco dopo altro guizzo granata e altre due possibilità di contropiede prima con Immobile che riceve palla ai venti metri con la difesa avversaria molto scoperta, ma che questa volta sbaglia, non inquadra la porta e tira alto, poi con Belotti che non coglie l’attimo e non concretizza. L’ingresso in campo di Lasagna ha dato velocità all’attacco degli ospiti, senza che ciò comportasse però grandi pericoli per Padelli.

Al 76′ Gagliolo atterra Belotti in area e questa volta l’arbitro non si esime dal concedere rigore al Torino: dal dischetto il neo entrato Maxi Lopez però sbaglia e un sempre attento Belec gli nega il gol. L’argentino prova a farsi perdonare subito dopo ma ancora un’ottima uscita di Belec salva tutto. Non si può non sottolineare la prestazione del portiere del Carpi, attento per tutta la gara, decisivo ancora una volta nel finale sul rigore.

Il match dell’Olimpico si chiude con uno 0-0 nonostante una partita densa di occasioni: il Carpi si porta a -5 punti dalla zona salvezza mentre il Torino, ora a quota 32, prosegue per la sua tranquilla annata che comunque non sta dando i frutti sperati: la zona Europa League è quest’anno più lontana rispetto alle due ultime stagioni.

Ecco le formazioni delle due squadre:

Torino (3-5-2): Padelli; Maksimovic, Glik, E. Moretti; Bruno Peres, Benassi, Vives, Baselli, Silva; Belotti, Immobile. A disposizione: Ichazo, Castellazzi, Molinaro, Obi, Zappacosta, Farnerud, Maxi Lopez, J. Martinez, Jansson. Allenatore: Giampiero Ventura;

Carpi (4-4-1-1): Belec; Zaccardo, S. Romagnoli, Gagliolo, Letizia; Sabelli, R. Bianco, Crimi, Di Gaudio; Lollo; Mbakogu. A disposizione: Brkic, Colombi, Cofie, Porcari, Verdi, F. Poli, Lasagna, De Guzman, Suagher, Mancosu, Martinho, Daprelà. Allenatore: Fabrizio Castori.

Arbitro: Claudio Gavillucci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *