Serie B, Como-Salernitana 2-1: Ganz firma la vittoria nel finale

A Como la Salernitana esce sconfitta, ancora una volta.

Fonte: Lldivisore (Wikipedia.org)
Fonte: Lldivisore (Wikipedia.org)

Questa volta è Ganz che firma la vittoria in extremis dagli 11 metri. Ora i campani sono in piena retrocessione.

PRIMO TEMPO – Match importantissimo per i granata che si apre con la formazione lariana che parte subito forte sfiorando il vantaggio in due occasioni nei primi dieci minuti di gioco: prima con Ebagua al 5°, ma il suo tiro è respinto da un granata a pochi metri da Terracciano, e poi con Ghezzal al 7° con un colpo di testa che sfiora il palo alla sinistra del portiere granata. Ci prova dopo 15′ minuti di gioco Coda su calcio piazzato, ma la sua conclusione dai 20 metri che sfiora il palo. Il Como si fa vedere con vari capovolgimenti, ma la squadra di Torrente colpisce e fa male al 29′ con un contropiede azionato da Odjer, vede Gabionetta involarsi sulla fascia per poi passare la palla per l’accorrente Coda che di tacco porta in vantaggio la formazione campana; 0.1. Il Como non demorde e prova subito a pareggiare con una punizione di Ebagua respinta in angolo da Terracciano. E dopo una pressione costante, il Como trova il meritato pareggio proprio con Ebagua, fin qui il più pericoloso dei padroni di casa,  con un colpo di testa all’interno dell’area piccola di rigore a seguito da calcio d’angolo; 1-1. Rete del pari che chiude la prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO – Inizia forte la seconda frazione di gioco, con la squadra di casa che attacca con due cross dalle fasce: Madonna da destra, Marconi da sinistra, la difesa libera. Minuto 13′ e c’è una punizione da destra di Bessa, la palla danza sulla linea: spunta Casasola, il suo tiro ravvicinato è respinto sulla linea da Pestrin. I granata attaccano a tratti con vari contropiedi, tutti azionati da Gabionetta che però viene fermato varie volte. Ma la squadra di casa ci prova con più insistenza, lanciando vari palloni per Ebagua che verso il 35′ ci prova con una conclusione che termina alta. Inaspettatamente, allo scadere del terzo minuto di recupero, Pestrin commette fallo in area di rigore, l’arbitro lo ammonisce per una seconda volta, così espellendolo, e assegna il calcio di rigore a favore del Como, trasformato poi da Ganz; 2-1. Scontro salvezza vinto dal Como nel finale, granata che continuano la striscia negativa di sconfitte.

Flavio Ponissi

Flavio Ponissi

Sicignano Degli Alburni-Salerno. Aspirante giornalista sportivo. Amante del calcio, quello vero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *