Serie B, Livorno-Spezia 1-2; Pasquato non basta, trionfo ligure al Picchi

Trionfo a tutti gli effetti quello dei liguri.

Curva del Livorno Fonte: Prof.Quatermass
Curva del Livorno
Fonte: Prof.Quatermass

Livorno-Spezia termina 1-2 per gli ospiti che fermano, così, l’imbattibilità degli uomini di Panucci. Lo Spezia va in vantaggio alla fine del primo tempo con Situm. Il Livorno si illude con un bel gol di Pasquato perchè nel finale è Calaiò a regalare la gioia della terza vittoria consecutiva a Bjelica. Di seguito la cronaca del match.

Il Picchi è pronto come nelle più grandi occasioni. 10 mila tifosi con 1.500 liguri, danno il via a cori e canti di incitamento che rendo l’atmosfera molto carica. La gara è equlibrata, anche se all’inizio del primo tempo sono i padroni di casa ad essere più propositivi. Ci prova prima Fedato e poi Comi, ma Chichizola non si fa impensierire. Al 43′ l’episodio che sblocca il match: Migliore entra in area dalla fascia sinistra, fa partire un cross rasoterra fino a Situm che a botta sicura manda il pallone in rete per l’1 a 0 ligure.

Il secondo tempo fa intravedere un Livorno in difficoltà. Panucci incita i suoi memore delle rimonte delle scorse giornate. Nella ripresa entra Pasquato e proprio con lui i padroni di casa si rendono pericolosi in due occasioni: tiro centrale il primo, debole il secondo. Il Livorno inizia a crederci e nel momento migliore dello Spezia trova la rete del pareggio con l’ancora propositivo Pasquato. Al 72′ è 1 a 1 con un gran tiro dalla distanza dell’attaccante. Gli ospiti non ci stanno e ci provano più volte nel finale. All’88’ la tenacia viene premiata: un grande Situm serve a Calaiò la palla del 2 a 1. Dopo quattro minuti di recupero lo Spezia si aggiudica la terza vittoria consecutiva.

Tabellino:

LIVORNO (4-2-3-1): Pinsoglio, Calabresi, Ceccherini, Lambrughi, Gasbarro, Schiavone (dal 74′ Biagianti), Luci, Aramu (dal 62′ Vajushi), Jelenic (dal 46′ Pasquato), Fedato, Comi. All. Panucci

SPEZIA (4-2-3-1): Chichizola, Martic, Terzi, Milos, Migliore, Acampora (dal 60′ Canadjija), Brezovec, Juande, Situm, Catellani (dall’80’ Ciurria), Nenè (dal 64′ Calaiò). All. Bjelica

AMMONITI: Calabresi al 66′, Luci al 72′ (L); Nenè al 24′, Acampora al 52′, Canadjija al 69′, Juande al 93′ (S)

ESPULSI: nessuno

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *