Ligue 1: a Sochaux crolla l’OM. Vittorie per Bastia e Nizza

Dopo una lunga sosta invernale, torna finalmente la domenica di Ligue 1, anticipata dagli impegni delle capolista Lione e Psg tra il venerdi e il sabato, e che ospitava l’importantissima partita tra Sochaux e Marsiglia in cui si attendeva proprio la risposta dei marsigliesi.

 

Ad aprire la domenica erano stati, a Reims, i padroni di casa e il Bastia, partita importante tra due compagini che volevano portare a casa l’intera posta in palio per allontanarsi il più possibile dai bassifondi scottanti della classifica.
A riuscirci, proprio gli ospiti del Bastia che passano in vantaggio al 21′ con la bellissima semirovesciata di Ilan Aruajo a conclusione di una bella discesa sulla sinistra di Rothen; il raddoppio ospite arriva al rientro dagli spogliatoi, col sinistro preciso di Thauvin.  
Il gol bandiera che a poco serve ai padroni di casa lo sigla poi Courtet, ma, nonostante i tanti minuti che mancano ancora sul cronometro, il Reims non sarà capace di riacciuffare il pareggio.

 

Fonte immagine: docteur es sport
Fonte immagine: docteur es sport

Nel pomeriggio, la vittoria roboante la mette insieme il Nizza che, tra le mura amiche, s’impone ai danni del Valenciennes con un sonoro 5-0.
Le marcature le apre in modo splendido Cvitanich, con un destro imparabile dal limite dell’area che regala ai suoi il vantaggio appena prima dell’intervallo.
Nella ripresa, la valanga dei padroni di casa che raddoppiano in mischia con Civelli, triplicano con la bellissima rete di Eysseric, e siglano poi il quarto ancora grazie a Cvitanch, bravissimo a superare il portiere a due passi dalla linea di porta.
Il sigillo finale lo mette poi il capitano Didier Digard, a conclusione di una delle sue migliori partite della stagione.
Con questa vittoria, il Nizza si porta ai piani altissimi della classifica, a pari punti col Bordeaux, lambendo la zona europea.
Per il Valenciennes invece peggior partenza in questo nuovo anno non poteva esserci, a conferma che il calo avvertito prima di Natale non è ancora stato superato.

 

In serata, tutta l’attenzione rivolta a Sochaux dove il Marsiglia, qualora strappasse risultato pieno, potrebbe raggiungere in vetta alla classifica il Lione e superare il Psg.
In una partita ampiamente condizionata dalle condizioni metereologiche, il tracollo dei marsigliesi ha del sorprendente: al 18′ i padroni di casa sono già in vantaggio con il calcio d’angolo di Dias spinto di testa in rete da Privat, poi raddoppiano prima dell’intervallo con il destro di Bakambu.
Al rientro dagli spogliatoi, l’autogol di Morel sembra chiudere definitivamente i conti, anche se, praticamente dieci minuti dopo, il Marsiglia trova il gol con Jordan Ayew che pare poter riaprire la partita.
L’espulsione di Lopy e il successivo palo di N’Kolou sembrano poter riaprire la partita ma, nonostante alcune buone occasioni e il secondo palo ospite stavolta di Mendes, il match scivola via senza cambiare risultato fino alla fine.
Il Marsiglia resta a quota 48, con il Psg a 49 e il Lione solitario in testa a 51.
Più avvincente di cosi, la Ligue 1 non può.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy