Olympique Marsiglia- PSG 2-3: spettacolo al Velodrome, le Classique resta a Parigi

Al Velodrome va in scena Le Classique di Francia, Olympique Marsiglia-PSG.

La tribuna del PSG. Fonte: Philippe Agnifili (flickr.com)
La tribuna del PSG. Fonte: Philippe Agnifili (flickr.com)

OLYMPIQUE MARSIGLIA (4-2-3-1): Mandanda; Dja Djédjé, Fanni, Morel, Mendy; Romao, Lemina; Payet, André Ayew, Thauvin; Gignac. All. Bielsa

PSG (4-3-3): Sirigu; Marquinhos, Thiago Silva, David Luiz, Maxwell; Verratti, Thiago Motta, Matuidi; Cavani, Ibrahimovic, Pastore. All. Blanc

PRIMO TEMPO: Subito un azione insistita del PSG, Ibra cade in area per un contatto con Morel, ma non c’è nulla: poi Cavani perde palla. Tensione alle stelle e match bloccato. All’11’ passaggio lungimirante di Verratti che taglia fuori tutta la difesa dei padroni di casa: Pastore se ne va e, solo davanti a Mandanda, calcia a lato il diagonale. Grande errore di Pastore, su una palla meravigliosa di Verratti. Troppi spazi a disposizione del PSG: l’assetto tattico dell’OM denota delle crepe. Al 20′ ci prova anche Cavani, ma calcia malissimo isul lancio perfetto di Pastore. La partita la fa il PSG, decisamente più solido e pericoloso, anche se al 30′ arriva il vantaggio dell’OM, cross di Payet sul secondo palo, Gignac sovrasta Marquinhos e di testa sigla il vantaggio. Prima azione dell’OM e gol del vantaggio: Marsiglia cinico. Dura solo 5 minuti il vantaggio dei padroni di casa, al 35′ Matuidi si porta la palla sul destro e con una parabola a giro sensazionale spedisce il pallone in rete. Allo scadere del primo tempo, l’OM si porta nuovamente in vantaggio, recupero palla di Romao, su pallone perso da Verratti e passaggio per Gignac, che freddissimo davanti a Sirigu sigla la doppietta!

SECONDO TEMPO: Solo 4 minuti e il PSG agguanta nuovamente il pareggio, Ibra sbaglia a calciare la punizione e cade, ma il suo tentativo diventa un assist per Marquinhos: rimpallo favorevole e sotto porta il brasiliano non sbaglia! Al 51′ il risultato si capovolge ed è 3-2 per il PSG, cross di Pastore, Morel anticipa Ibra ma la mette nella propria porta. Al 56′ Gignac reclama un rigore, Marquinhos colpisce il pallone di mano in area sul tentativo di Gignac: per l’arbitro non c’è nulla, qualche dubbio ma il braccio sembrava attaccato al corpo. Al 67′ Pastore sbaglia il match-point, si libera bene ma poi conclude a lato da ottima posizione. Lo stesso vale per Lavezzi che al 73′ si presenta da solo davanti a Mandanda che con il piedone la para e salva ancora l’OM. Negli ultimi minuti Ibra più di una volta si trova a tu per tu con Mandanda ma il portiere non si fa mai cogliere impreparato. Il PSG fa possesso palla e fa passare i minuti, anche quando si ritrova a giocare in 10 per l’uscita di Thiago Motta infortunatosi dopo i tre cambi già effettuati da Blanc. Le Classique resta a Parigi, nell’OM a fine partita proteste furiose per Gignac, espulso dall’arbitro. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy