Coppa Italia, Milan-Sassuolo 2-1: rossoneri ai quarti grazie a De Jong, ma che fatica!

Il Milan centra la qualificazione ai quarti di Coppa Italia in quel di San Siro, dopo una partita molto complicata.

de jong
Nigel de Jong – Fonte: Salvatore Suriano

Inzaghi decide di dare fiducia a Pazzini e Cerci, che completano il reparto con El Shaarawy, mentre Di Francesco sceglie Sansone in avanti con Pavoletti e Floccari. Subito i rossoneri provano ad accelerare, con Poli e Cerci che provano ad impegnare Pomini tra il 6’ e l’8’. Sembra voglioso il Milan, ma incapace di espriremere una azione corale, date le numerose difficoltà al centro del campo. Neroverdi pericolosi su azione d’angolo in un paio di occasioni, e Pazzini comincia la sua personale sfida con Pomini al minuto 32’, quando fallisce una buona occasione di sinistro. Il vantaggio per il Milan si concretizza al 38’, quando un bel cross di Cerci viene girato in rete dal numero 11 in ottima coordinazione. Minuti scoppiettanti quelli finali, con Cerci che sfiora il 2-0 colpendo un palo al 42’ e il Sassuolo che pareggia al 45’ con Vrsaljko, vedendosi però il gol annullato per dubbio fuorigioco.

Le squadre tornano in campo dopo la ripresa con un unico cambio, con Bonera al posto dell’infortunato De Sciglio. Al 50’ Pazzini va vicinissimo al gol con un colpo di testa salvato da un intervento prodigioso di Pomini, che si ripete undici minuti più tardi sempre sul numero 11. Poco dopo, però, il Sassuolo trova il pareggio grazie al rigore realizzato da Sansone, che sfrutta l’occasione dal dischetto dopo il fallo di Zapata ai danni di Pavoletti. Da qui in poi il Milan sembra impaurito, soffrendo psicologicamente il pareggio inaspettato degli ospiti non in grado, però, di approfittare della situaizone. Dopo una bella punizione di Cerci, salvata dall’estremo difensore ospite, è De Jong a regalare il 2-1, approfittando della respinta del palo su tiro di Poli. Milan, quindi, ai quarti di Coppa Italia, in attesa di conoscere il proprio avversario che uscirà fuori dalla sfida tra Torino e Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy