TIM Cup, Juventus-Fiorentina 1-2, pagelle viola: una grande prestazione

E in una sera di fine inverno, la Fiorentina vìola lo “Juventus Stadium”, con due sigilli del suo nuovo fuoriclasse Mohamed Salah ma soprattutto con una bella prestazione di gruppo e con lo spirito giusto, di chi sa di poter affrontare chiunque senza remore, ovunque.

Fonte: Federico Berni
Fonte: Federico Berni

Anche i quasi duemila tifosi viola al seguito (moltissimi per essere un giorno feriale) si mettono in evidenza e contribuiscono “a voce” alla vittoria.

PAGELLE FIORENTINA

NETO 7: para tutto, senza emozione e senza incertezze.

RICHARDS 6: è un diesel, inizia sottotono e cresce nel proseguo della gara. Qualche rischio lo corre.

GONZALO RODRIGUEZ 6,5: sempre attento e determinato, falloso anche al punto giusto.

BASANTA 7: recuperato in extremis per l’emergenza infortuni, gioca una partita da incorniciare.

ALONSO 6,5: forse è una delle migliori prestazioni da quando veste la maglia viola. Fa cose discrete in fase difensiva e propone anche giocate interessanti in avanti.

JOAQUIN 6,5: tiene la posizione ed il campo in maniera invidiabile. Commette pochissimi sbagli e contribuisce, con il proprio pressing a creare il secondo gol viola.

KURTIC 6,5: inizia con diversi svarioni, poi prende consapevolezza delle proprie capacità e tira fuori una partita, di ordine e ripartenza, molto buona.

BADELJ 6,5: a volte la sua naturale lentezza gli fa perdere la palla e si trova in difficoltà rispetto al gran centrocampo bianconero. Ma non perde mai la concentrazione e non fa rimpiangere Pizarro.  (dal 32′ s.t. AQUILANI 6: si limita a tamponare e rimettere in avanti la palla)

MATI FERNANDEZ 6,5: rientra da un infortunio, con meno tempo di recupero per l’emergenza medica in casa viola. Gioca con determinazione e senso della posizione. A tratti si vede poco ma risulta sempre incisivo ed efficace. Cresce nel secondo tempo.

SALAH 8: superlativo. Castiga per due volte consecutive la Juventus e mette in evidenza i limiti della difesa bianconera. Tiene bene il campo, sa difendere e ripartire senza problemi. Ha sprecato due palloni in sei partite. (dal 29′ s.t. DIAMANTI 6: gioca poco ma il giusto per far continuare alla Juve a sentire il peso dell’attacco viola).

MARIO GOMEZ 6,5: corre, rientra, insegue e contrasta l’avversario, gioca dando tutto e, infatti, alla fine non ce la fa più. Gli è mancato solo il gol.  (dal 17′ s.t. ILICIC 6,5: sembra ritrovato in tutto, dall’impegno alla convinzione di se stesso. Il suo tiro migliore termina fuori, poteva essere la chiusura della “pratica” per la Fiorentina e il sigillo alla sua ripartenza personale).

Allenatore MONTELLA 7: manda in campo una formazione con turnover ma non timorosa né reverenziale. Scelte tattiche azzeccate e maggior carattere mostrato dai calciatori in campo. Ci ha creduto fino in fondo.

Arbitro sig. VALERI 6,5: non ha sbagliato praticamente nulla.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy