Clamoroso, la Fifa dichiara: “Mondiali 2022 in inverno”

Quelli del 2022, ancora prima di cominciare, sono destinati ad essere dei Mondiali che resteranno nella storia del calcio. Prima le polemiche per la scelta del luogo, il Qatar, meta esotica e con temperature che in estate raggiungono i 50° che di certo non sono le condizioni migliori per svolgere la manifestazione calcistica più seguita del mondo, tradizionalmente svolta nei mesi di giugno e luglio.

Fonte immagine: Agência Brasil Ricardo Stuckert/ABr
Fonte immagine: Agência Brasil Ricardo Stuckert/ABr

Si parlò da subito di due opzioni: impianti climatizzati oppure, la stravolgimento di una tradizione che dura da decenni, con lo spostamento della competizione nei mesi invernali.
Quest’oggi, nel corso di un’intervista a France Info, il segretario generale della Fifa Jerome Valcke ha lanciato la bomba: “Si giocherà tra il 15 novembre e il 15 gennaio al più tardi. Ma il momento migliore a livello climatico è senze dubbio tra la metà di novembre e la fine del mese di dicembre”.

Ennesima decisione del padrone del calcio mondiale, un Joseph Blatter sempre al centro delle polemiche ma paradossalmente sempre saldo sulla sua poltrona dal 1998, che è destinata a far discutere. Se confermata, la decisione porterà inevitabilmente allo stravolgimento di tutti i campionati internazionali. 

Negli scorsi mesi, in merito si era espresso il segretario generale del comitato organizzativo di Qatar 2022 Hassan Al Thawadi, che aveva spiegato come non ci sarebbero stati problemi a disputare i mondiali in inverno: Abbiamo sempre detto di poter organizzare il Mondiale in estate, ma se la Fifa organizzerà l’evento in inverno, per noi non ci saranno problemi.

Il 2022 è ancora lontano, ma lo scetticismo tra gli addetti ai lavori e tra i tifosi è già palpabile. Prepariamoci a un infuocato (nonostante l’inverno) pre-mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy