Danimarca-Francia 0-0, le pagelle dei Bleus: regna la noia

Francia e Danimarca terminano il match con uno 0-0 che accontenta entrambi ma fa infuriare gli spettatori che al fischio finale fischiano rumorosamente i protagonisti di questa partita.

Griezmann nella Francia - Fonte: Biser Todorov, Wikipedia
Griezmann nella Francia – Fonte: Biser Todorov, Wikipedia

Ecco le pagelle dei Bleus:

Mandanda 5,5: rischia di fare la frittata e regalare il rigore agli avversari e non dà mai l’idea di essere sicuro di sé.

Hernandez 5: questo pomeriggio il terzino dell’Atletico Madrid non entra mai in partita, perde tanti palloni in maniera superficiale. (Mendy 6: entra nel secondo tempo, si vede qualche volta sul fondo ma combina poco.)

Kimpembe 6: inizia con qualche intervento troppo irruento ma poi si riprende e si porta a casa una sufficienza nel suo esordio mondiale con la maglia della Francia.

Varane 6: come al solito la sua prestazione è sufficiente, quest’oggi non viene impegnato più di tanto.

Sidibe 5: al rientro dall’infortunio non riesce ad incidere e, anzi, riesce a fare peggio di quello che ha fatto Pavard nelle prime due partite.

Kanté 5,5: oggi il mediano del Chelsea non gioca una partita brillante e perde diversi contrasti fisici che non è assolutamente una cosa che capita spesso.

Nzonzi 5,5: chiamato in campo dal primo minuto al posto del diffidato Pogba, ovviamente è un giocatore con caratteristiche totalmente diverse ma non dà sostanza al centrocampo della Francia.

Lemar 5,5: parte forte ma poi sparisce come il resto della squadra, spesso e volentieri è troppo morbido.

Griezmann 5: un’altra prestazione assolutamente insufficiente da parte del numero 7 che anche quest’oggi non si rende mai pericoloso e appare nervoso. (Fekir 6,5: è l’unico che ci prova e sfiora il goal con un paio di bei tiri.)

Dembele 4,5: l’esterno del Barcellona bocciato con insufficienza grave anche questo pomeriggio, un mistero la valutazione fatta dai blaugrana al momento del suo acquisto. (Mbappe s.v.)

Giroud 6: come al solito è tra i più propositivi della Francia, sbaglia un paio di goal ma lavora tantissimo per i propri compagni di squadra.

Avatar

Alessandro Davani

Giovane giornalista alle prime armi. Amo cucinare, ascoltare musica ed il calcio. Seguo anche il Motomondiale, la F1, i Lakers (e l'NBA in generale) ed il rugby.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy