Qualificazione Euro 2016, Italia-Malta 1-0: Pellè regala il primato agli azzurri

Dopo tre pareggi consecutivi, torna al successo l’Italia di Antonio Conte nel girone di qualificazione ad Euro 2016 battendo con il punteggio di 1-0 Malta. Una vittoria tanto importante quanto sofferta per gli azzurri che riescono a piegare l’estenua resistenza maltese con un tocco sotto porta di Pellè che consente all’Italia di salire in vetta al girone.

italia croazia
(L’undici dell’Italia contro la Croazia – Foto: Salvatore Suriano)

Tra gli azzurri nessuna sorpresa nel 4-3-3 schierato da Conte: in campo dal primo minuto sia Verratti che Pirlo a centrocampo mentre in attacco, accanto ad Eder e Pellè, ci sarà Gabbiadini che vince il ballottaggio con Candreva e Vazquez. Nella formazione maltese, invece, Ghedin manda in campo un difensivo 5-3-2 con una sola sorpresa, l’inserimento di Schembri in attacco al posto di Mifsud, espulso nel match di andata.

Sin dai primi minuti, come prevedibile, è l’Italia che fa la partita contro i biancorossi maltesi che pensano a difendersi a pieno organico: per scardinare la resistenza degli ospiti, gli azzurri provano spesso a verticalizzare la manovra e la prima occasione arriva dopo 9 minuti con Pellè ma il suo tocco sotto porta viene allontanato da Hogg. Malta, comunque, gioca bene e prima si fa vedere dalle parti di Buffon al 17° minuto con Rowen Muscat e poi ha la migliore occasione alla mezz’ora con Effiong che salta Bonucci e da dentro l’area calcia a botta sicura sfiorando il palo.

Nonostante le occasioni maltesi, è l’Italia che tiene in mano il pallino del gioco ed al 36° minuto ha una grande opportunità con Bertolacci che dal limite dell’area si libera di un difensore e calcia ma la sfera, deviata da un giocatore ospite, viene smanacciata in corner da Hogg. Passano due minuti e sono ancora gli azzurri ad avere l’ultima grande chance del primo tempo con Eder che parte in velocità dalla trequarti, salta due difensori e calcia in porta ma la palla finisce di un nulla a lato.

Nella ripresa il copione è lo stesso con gli azzurri che spingono tanto alla ricerca del goal del vantaggio che sfiora al 58° minuto con Gabbiadini ma il suo perfetto sinistro a giro si stampa sull’incrocio dei pali. La nazionale guidata da Antonio Conte sente l’odore del goal ed il turning point arriva al 69° minuto quando Pellè porta in vantaggio gli azzurri con un colpo sotto porta, forse con una mano, su cross dalla destra di Candreva che scardina l’estenua resistenza della difesa maltese e batte Hogg.

Il goal del vantaggio dà nuova linfa agli azzurri che continuano ad attaccare con insistenza per provare a chiudere l’incontro e ci va vicino due volte, prima con il neo entrato Soriano, ma Hogg sale in cattedra smanacciando in corner, e poi con Eder ma l’italobrasiliano dopo una mischia in area non centra la porta. Nel finale gli azzurri abbassano il ritmo facendo girare il pallone ed aspettando il triplice fischio finale che regala agli azzurri una vittoria che era quasi un obbligo.

ITALIA-MALTA 1-0
MARCATORI: 69′ Pellè (I)

ITALIA (4-3-3): Buffon; Darmian, Bonucci, Chiellini, Pasqual; Verratti (78′ Soriano), Pirlo, Bertolacci (55′ Parolo); Gabbiadini (64′ Candreva), Pellè, Eder. All. Conte

MALTA (5-3-2): Hogg; A Muscat, S Borg, Z Muscat, Agius, Failla; R Muscat, P Fenech, Briffa (90′ Sciberass); Effiong (90′ Mifsud), Schembri (73′ Kristensen). All. Ghedin

ARBITRO: Ivan Kruzliak
AMMONITI: Fenech (M), Candreva (I)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy