Destro illude i rossoneri, la viola rimonta nel finale: Fiorentina-Milan 2-1

FIRENZE – Allo stadio “Artemio Franchi” di Firenze tra i posticipi della ventisettesima giornata di Serie A si gioca Fiorentina-Milan. Montella preferisce Ilicic a Diamanti in coppia con l’ex Gilardino. Inzaghi lancia Van Ginkel dal 1° e torna con Destro titolare, con Honda e Menez.

Joaquin. Fonte: violachannel.tv
Joaquin. Fonte: violachannel.tv

La prima occasione arriva dopo sei minuti, con un sinistro di Ilicic che finisce fuori di un soffio. All’11° bella azione rossonera conclusa dal tiro di Honda messo in corner da Neto. Al quarto d’ora contropiede pericoloso del Milan: Menez lanciato a rete è chiuso diligentemente da Rosi. La Fiorentina soffre troppo e Montella deve passare alla difesa a 4 per contenere gli attaccanti di Inzaghi. Al 22° ammonizione per Menez che intercetta il pallone con un braccio. Al 29° giallo anche a Van Ginkel che stende Pasqual sul fondo: sulla punizione di Ilicic il colpo di testa di Basanta si schianta sulla traversa. Alla mezz’ora altra ammonizione per il Milan: è per Mexes dopo un’ostruzione su Richards. Al 42° girata al volo di Borja Valero con Diego Lopez che blocca. Il primo tempo termina senza recupero: 0-0.
Due cambi nell’intervallo per Montella: dentro Joaquin per Richards e Badelj per Aquilani. Al 6° ammonito il capitano viole Pasqual per uno sgambetto a Honda. Al 9° sinistro di Badelj dal limite deviato in corner: sugli sviluppi girata di Joaquin con Diego Lopez che vede la palla all’ultimo, ma blocca. Nel miglior momento viola il Milan passa però in vantaggio: Bonaventura svirgola una conclusione dal limite che diventa assist per Destro, che non sbaglia la porta e batte Neto. Galvanizzato l’ex attaccante della Roma che parte in contropiede al quarto d’ora e viene steso da Rodriguez, che riceve il giallo. Gioco fermo al 20° quando l’arbitro Russo accusa un problema al tendine, ma prosegue. Alla mezz’ora ammonizione per perdita di tempo a Diego Lopez. Due cambi al 35°: dentro Babacar per Rosi e l’ex Cerci per Honda. Al 38° arriva il pareggio viola: cross dalla destra di Joaquin, colpo di testa di Rodriguez che batte Diego Lopez. Due minuti dopo Russo chiede il cambio a Valeri, che diventa arbitro. Inzaghi sostituisce Abate inserendo Bonera. Al 44° la Fiorentina passa in vantaggio: azione fotocopia del pareggio, stavolta da sinistra, il cross di Pasqual trova Joaquin che di testa non sbaglia. Inzaghi prova l’assalto finale: dentro Pazzini per Essien. Nei minuti di recupero c’è solo un’occasione per Destro che non aggancia in area. Finisce 2-1, con l’ennesimo vantaggio buttato via dalla squadra di Inzaghi, sempre più giù, al contrario della Fiorentina.

IL TABELLINO:
FIORENTINA (3-5-2): Neto; Richards (46° Joaquin), Rodriguez, Basanta; Rosi (80° Babacar), Borja Valero, Kurtic, Aquilani (46° Badelj), Pasqual; Ilicic, Gilardino. A disposizione: Rosati, Lezzerini, Lazzari, Alonso, Vargas, Diamanti, Mati Fernandez, Salah. Allenatore: Montella.
MILAN (4-3-3): Diego Lopez; Abate (85° Bonera), Paletta, Mexes, Antonelli; Van Ginkel, Essien (90° Pazzini), Bonaventura; Honda (80° Cerci), Destro, Menez. A disposizione: Abbiati, Gori, Bocchetti, Alex, Albertazzi, Locatelli, Mastalli, Muntari, Suso. Allenatore: Inzaghi.
ARBITRO: Russo di Nola.
MARCATORI: Destro al 56°, Rodriguez all’83°, Joaquin all’89°.
AMMONITI: Menez, Van Ginkel, Mexes, Pasqual, Rodriguez, Diego Lopez.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy