Esclusiva-Damiano Tommasi: “L’elezione di Tavecchio è stata decisa da interessi personali”

Damiano Tommasi ha commentato in esclusiva ai microfoni di Soccer Magazine l’elezione di Carlo Tavecchio sulla poltrona più alta del calcio italiano. Il presidente dell’Associazione Italiana Calciatori aveva appoggiato la candidatura di Demetrio Albertini. Ecco le sue parole:

Fonte immagine: Goldmund100, Wikipedia
Fonte immagine: Goldmund100, Wikipedia
Alla fine Tavecchio ha rispettato le attese ed è il nuovo Presidente della FIGC. Come commenta questa elezione?

Come tutti sanno, noi avevamo candidato Albertini. La nostra speranza e idea era quella di dare un segnale di cambiamento. Pensavamo che per imboccare la via della svolta era giusto ci fosse una persona come Demetrio. Purtroppo altre logiche muovono le elezioni federali e così ha vinto Tavecchio“.
 
Quali sono le sue sensazioni sul futuro?

Non so il nostro avvenire come sarà, se ci sarà la possibilità di incidere sulle decisioni federali o meno. Ma vista la campagna elettorale che è stata fatta e l’impostazione che si vuol dare alla federazione purtroppo credo che per noi e per le altre componenti tecniche non ci sia molto spazio“.
 
Diceva che “altre logiche” decidono le elezioni. Quali?

Soprattutto gli interessi personali. Ovviamente le singole società guardano a quello che sarà il presidente federale in un’ottica di tornaconto. Le prospettive personali sono legate soprattutto a chi erano gli sponsor di Tavecchio, parlo della Serie A, di quel gruppo di squadre che poi dovrà distribuire le risorse e non so con quale maggioranza, a questo punto, ma sicuramente hanno fatto leva sul discorso economico all’interno delle singole dirigenze“.
 
Grande protagonista di questa vittoria è stato Lotito.

Non è la prima volta che il presidente della Lazio vuole essere protagonista nelle varie associazioni. Motivo in più per cui credo che molte società si siano adeguate ad una logica che, come ho detto prima, fa prevalere gli interessi personali. Sappiamo tutti quale era il ruolo formalmente rivestito da Lotito nella Lega, quale quello all’interno della Federazione. Ora non saprei dire quali sono le sue prospettive. Ripeto, è un personaggio abituato a portare avanti le sue idee con determinate logiche. Logiche che spesso sono in contrasto con chi fa parte di un sistema più allargato, che guarda oltre i semplici interessi personali“.
 
I TESTI E I CONTENUTI PRESENTI SU SOCCERMAGAZINE.IT POSSONO ESSERE RIPORTATI SU ALTRI SITI SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE. OGNI VIOLAZIONE VERRA’ PUNITA.

Per rimanere aggiornati sulle nostre altre esclusive, vi consigliamo di seguire la pagina fan di Soccermagazine su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy