Inter-Juventus 1-2, le pagelle bianconere

Buffon 6,5 – Pronti via è reattivo al punto giusto sul tacco di Pazzini dopo pochi minuti. L’Inter non lo chiama in causa quasi mai, sul tiro di Maicon può fare poco o nulla.

fonte immagine: bianconero

Lichtsteiner 7 – Una partita di grande sostanza dello svizzero, puntuale nelle chiusure difensive, pericolosissimo nelle scorribande sulla destra, il gol del vantaggio parte dai suoi piedi.

Bonucci 6,5 – Parzialmente responsabile sul pareggio di Maicon, non tanto per la deviazione ma per la mollezza con cui va a contrastarlo, disputa per il resto una partita di grande attenzione concedendo pochissimo agli attacchi nerazzurri.

Barzagli 6,5 – Solita partita di grande affidabilità del centrale di Conte, non concede nulla agli avversari che passano dalle sue parti dimostrando di essere tra i migliori difensori italiani del momento.

Chiellini 6,5 – Gara attenta e di grande generosità del numero 3 bianconero, non si concede nessuna disattenzione e talvolta dà il suo contributo spingendo sulla sua fascia.

Pirlo 5,5 – Sarà l’emozione dei tanti derby vissuti contro l’Inter, ma il numero 21 bianconero disputa una partita poco brillante corredata da alcune giocate rischiose di troppo.

Vidal 6,5 – Solito guerriero in mezzo al campo, aggredisce chiunque gli capiti a tiro, da sostanza e qualità al centrocampo di Conte.

dal 42′ st Pazienza s.v.

Marchisio 7,5 – Decisivo non solo per il gol vittoria, non solo per i quattro gol stagionali, ma perchè la sua presenza in mezzo al campo la si sente sempre, splendida l’azione con cui chiede il dai e vai con Matri, protagonista anche del mancato rigore.

Pepe 7 – E’ sempre tra i migliori, attacca e difende che è un piacere, lo vedi a destra e sinistra senza alcuna difficoltà, rimane stoicamente in campo nonostante la stanchezza.

Vucinic 7 – Aggiunge un altra perla alla collezione dei gol contro l’Inter, bravissimo nel rifinire e nel farsi trovare sotto porta nel posto giusto al momento giusto.

dal 39′ st Del Piero 6 – Solo  pochi minuti nel finale per il capitano, ma importanti, l’errore sotto porta non  è da lui, ma guadagna diverse punizioni che permettono di far scorrere i minuti e di far salire la squadra.

Matri 7 – Non segna ma la sua presenza si sente, sfiora il gol in due occasioni, è decisivo in entrambi i gol, prima chiamando Castellazzi alla grande parata, poi servendo la sponda a Marchisio.

dal 24′ st Estigarribia 6 – Dà freschezza nel finale, ha anche l’occasione del gol ma arriva stanco a tu per tu con Castellazzi, guadagnando comunque un angolo non visto da Rizzoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy