Lazio-Torino 2-1, le pagelle dei biancocelesti: questo Biglia è super!

Quarta vittoria consecutiva per la Lazio che supera all’Olimpico un ostico Torino e si lancia all’inseguimento di Udinese e Sampdoria.

Biglia
Biglia – Fonte: Giorgio Catani
Ecco le pagelle dei biancocelesti:

Marchetti 6: prestazione rassicurante dell’estremo difensore che però non sembra proprio impeccabile in occasione del gol granata;

Cavanda 6,5: ancora un’ottima prova. Concentrato, concreto, propositivo. Quando Basta tornerà a disposizione Pioli avrà l’imbarazzo della scelta nel ruolo;

Ciani 5,5: buona prova nel primo tempo. Altalenante nella ripresa. Mezzo voto in meno per l’involontario assist che regala al Torino il gol del momentaneo pareggio.

De Vrij 6,5: buona prova del centrale olandese che sembra tornato il giocatore ammirato durante i Mondiali in Brasile. Annulla completamente Quagliarella, e non è poco;

Radu 6: buona la prova del terzino rumeno;

Biglia 7: in assoluto il migliore in campo. E’ l’uomo ovunque dei biancocelesti. Detta i tempi della manovra, recupera un numero infinito di palloni. Difensore aggiunto all’occorrenza, incursore quando davanti non fanno movimento. Tanta corsa. E una punizione magistrale che regala il primo vantaggio alla Lazio;

Parolo 6,5: come al solito, tanta corsa e tanta sostanza;

Lulic 5,5: tra i peggiori dei suoi. Corre tanto ma spesso a vuoto. E non azzecca praticamente mai un passaggio;

Felipe Anderson 4: Pioli decide di dargli nuovamente una possibilità regalandogli la terza presenza da titolare in campionato. Il brasiliano delude ancora una volta costringendo il mister a lasciarlo negli spogliatoi all’intervallo;

Candreva 5,5: non è la sua giornata migliore. E’ vero che trova un palo e che da una sua punizione scaturisce il gol vittoria di Klose. Ma nel complesso non è una prestazione ai suoi livelli;

Djordjevic 5: serata sottotono per l’ariete biancoceleste. Mai messo in condizione di battere a rete. Ma fa anche poco per aiutare la squadra a salire;

Klose 7: Pioli lo manda in campo ad inizio ripresa al posto di Felipe Anderson. Il tedesco non fa granché se non trovare il primo gol in campionato che vale i tre punti per la Lazio. Chapeau!

Onazi s.v.

Braafheid s.v.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy