Serie A, la Fiorentina vince al cardiopalma: battuto 4-3 il Palermo

Emozioni a non finire al Franchi di Firenze dove la Fiorentina ritorna al successo dopo 3 partite e lo fa con un pirotecnico 4-3 ai danni del Palermo, una delle squadre più in forma del campionato.

Foto di lauren - Wikipedia
Foto di lauren – Wikipedia

Il match del Franchi si prospetta interessante soprattutto per la sfida sudamerica con Cuadrado da un lato e Dybala dall’altro ma il fantasista rosanero, a pochi minuti dall’inizio dell’incontro, deve dare forfait per un fastidio al polpaccio: al suo posto gioca Belotti.

L’assenza della Joya si fa sentire nel Palermo e nei primi 45 minuti la squadra di Iachini è praticamente inesistente con una Fiorentina che gioca in maniera autorevole chiudendo i rosanero nella propria metà campo e costringendoli a tentare la ripartenza con Belotti. Dopo i primi 20 minuti in cui il Palermo riesce ad arginare gli attacchi viola, la squadra di Montella passa in vantaggio con Pasqual che, dopo un’azione corale, viene lasciato da solo al limite dell’area e fredda con un preciso diagonale sinistro Sorrentino. Il Palermo è fermo e la Fiorentina ha la doppia occasione di raddoppiare prendendo due pali prima con Borja Valero, che al 34° minuto dopo una splendida azione personale tenta un pallonetto che scheggia la traversa, e poi con Pizarro a 3 minuti dalla fine del primo tempo con un tiro al volo che si stampa sul montante.

Nella ripresa il copione è sempre lo stesso con la Fiorentina che si getta in avanti e trova il raddoppio al 52° minuto con Basanta che dopo un’azione confusa in area di rigore riesce ad insaccare in scivolata. Sembra notte fonda per il Palermo ma Iachini mette in campo il giovane svedese Quaison che ricambia la fiducia datagli: infatti, il centrocampista rosanero al 59° minuto riapre l’incontro riuscendo a mettere la palla in rete dopo una ripartenza guidata da Belotti. I siciliani ci credono e, sfruttando un incertezza della difesa della Fiorentina, riesce a trovare il pari due minuti più tardi ancora con Quaison che a tu per tu con Tatarusanu non sbaglia. Black out per la Fiorentina che in 3 minuti si fa rimontare un match quasi chiuso ma la squadra di Montella ritorna a mettere il piede sull’acceleratore ed al 64° minuto ritorna avanti con Cuadrado bravo ad agganciare il cross di Pasqual e a battere Sorrentino tutto solo da pochi passi. È di nuovo notte fonda per il Palermo e la Fiorentina trova il poker con un grandissimo goal di Joaquin che con un meraviglioso destro a giro insacca all’incrocio dei pali. Il match sembra ormai in cassaforte per la viola ma il Palermo ha l’occasione di rientra di nuovo una volta in partita quando Basanta stende in area Belotti: è calcio di rigore. Dal dischetto si presenta l’attaccante di Calcinate che non sbaglia e spiazza Tatarusanu: è 4-3 a 10 dalla fine. Il finale è un assedio rosanero alla ricerca del pareggio ma la Fiorentina si difende bene e riesce a conservare il risultato.

Finisce 4-3 al Franchi con la Fiorentina che ritorna al successo in casa dopo più di due mesi e vola al sesto posto in classifica con 27 punti. Per il Palermo, invece, si interrompe la striscia di risultati utili consecutivi che si ferma a 8: per la squadra di Iachini, però, i 25 punti in classifica sono un buon bottino in questo girone d’andata.

 

FIORENTINA-PALERMO 4-3
MARCATORI: 20′ Pasqual (F), 52′ Basanta (F), 59′ Quaison (P), 61′ Quaison (P), 64′ Cuadrado (F), 74′ Joaquin (F), 81′ rig. Belotti (P)

FIORENTINA (3-5-2): Tatarusanu; Tomovic, Basanta, Marcos Alonso (76′ Richards), Joaquin, Fernandez (87′ Vargas), Pizarro, Borja Valero, Pasqual; Cuadrado (82′ Kurtic), Gomez. All. Montella

PALERMO (3-5-2): Sorrentino; Munoz, Gonzalez, Feddal; Morganella, Barreto, Maresca (53′ Quaison), Rigoni (82′ Bolzoni), Lazaar (63′ Emerson); Vazquez, Belotti. All. Iachini

ARBITRO: Paolo Mazzoleni
AMMONITI: Rigoni (P), Tomovic (F), Borja Valero (F), Joaquin (F), Basanta (F)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy