Il Chelsea non si ferma più: supera 2-1 lo Stoke City ed è sempre più primo

Il Chelsea per allungare in classifica e per mettere pressione al Manchester City, lo Stoke City per l’onore: le premesse ci sono, il pubblico di Stamford Bridge è ovviamente presente.

Remy
Fonte: commons.wikipedia.org

Diego Costa non ha ancora i 90 minuti nelle gambe e parte dalla panchina, lì davanti spazio a Remy, match-winner nello scorso match contro l’Hull City. Nelle file dei biancorossi parte dalla panchina Peter Crouch, spazio alla rapidità ed imprevedibilità di Diouf e Walters. L’arbitro porta il fischietto alla bocca e si inizia.
Partenza lampo del Chelsea: bastano 150 secondi a Remy, voglioso di sfruttare la chance concessagli, per girarsi e calciare in porta. Il pallone rimbalza e colpisce un difensore costringendo agli straordinari Begovic che devia in corner. Implacabile Remy, ci riprova con un tiro a giro che esce di poco. Avvio più che propositivo per il francese. Dominio incontrastato degli uomini di Mourinho nel primo quarto d’ora, Stoke City schiacciato nella propria trequarti. Ancora una volta Remy contro il portiere, ancora una volta grande parata di Begovic, il calciatore ex-OM sta complicando notevolmente la vita a Shawcross e compagni. Si iniziano a intravedere primi spiragli della manovra Stoke, la quale risulta abbastanza confusionaria; continua invece il possesso dei padroni di casa, ma il ritmo è piuttosto lento.  Alla mezz’ora pericolosi i Potters: Matic rinvia corto un pallone che finisce sui piedi di Zonzi, che senza pensarci troppo calcia in porta e il pallone esce di poco sopra la testa di Courtois. La risposta dei padroni di casa è rabbiosa, con un fraseggio stretto all’interno dell’area tra Hazard e Oscar che porta quest’ultimo al tiro, fuori di poco. Al 38‘ magia di Fabregas che viene atterrato in area da Wollscheid, calcio di rigore: dagli undici metri Hazard non perdona, 1-0 per i Blues. Quando il primo tempo sembra avviarsi verso la sua naturale conclusione, da 60 metri Adam colpisce Courtois fuori dai pali. Che gol e che gioia per i supporters dello Stoke. Finisce qui la prima frazione, bellissima partita a Stamford Bridge.

Prova a cambiare strategia Mourinho: fuori Oscar e dentro Diego Costa, vuole provare a chiuderla fin da subito l’allenatore lusitano. Sulla stessa linea d’onda del suo coach Hazard che ci prova da fuori area, con ottima risposta di Begovic. Al 55′ ancora pericoloso il Chelsea: punizione di Willian, deviazione di Whelan e miracolo di Begovic, ennesima grande parata dell’estremo difensore dei Potters. Dura solo 12 minuti la partita di Diego Costa, costretto ad uscire per un problema muscolare e al suo posto dentro Didier Drogba. Follia di Begovic che rinvia corto, Willian appoggia per Hazard che a tu per tu con il portiere offre a Remy un pallone che ha bisogno soltanto di essere spinto: gol importantissimo per il francese che poi lascia il campo per Cuadrado. Gli ospiti sono ancora in partita: Zonzi da lontano ci riprova, il palo salva Terry e compagni ma troppa libertà per il centrocampista francese. Prova a cambiare qualcosa lo Stoke, dentro Crouch e Peterson fuori Ireland ed Adam. L’inerzia della partita è però ancora a favore dei padroni di casa: splendida doppia parata di Begovic su Hazard e Cuadrado che salva il risultato. Il match va scemandosi e finisce qui: 2-1 per i Blues.

Vittoria fondamentale per il Chelsea che danno un segnale forte al campionato, nota negativa il risentimento muscolare di Diego Costa. Buona partita dello Stoke City con un bellissimo gol di Adam, la squadra è stata compatta e precisa ma i padroni di casa si sono dimostrati troppo forti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy