Premier League – Il punto sulla 28^ giornata

Anche nel ventottesimo turno di Premier continua inarrestabile la marcia in vetta del Manchester United che nell’ultimo week-end si è sbarazzato con estrema facilità del Norwich con un perentorio 4-0 frutto della tripletta (la prima in Inghilterra) messa a segno da Shinji Kagawa e della singola di Wayne Rooney (destro da fuori nel sette).

Gareth Bale (Fonte: James Boyes, wikipedia.org)
Gareth Bale (Fonte: James Boyes, wikipedia.org)

Con questa affermazione casalinga i Red Devils di Sir Alex Ferguson arrivano così a quota 71 punti in classifica mantenendo invariato il vantaggio di +12 sui cugini del City, vittoriosi nel monday-night al Villa Park di Birmingham con il punteggio di 1-0 grazie alla rete messa a segno da Carlos Tevez (decimo centro stagionale) bravo nel sfruttare un errore in disimpegno del capitano dell’Aston Villa Clark. La squadra di Roberto Mancini, pur non avendo disputato una delle sue migliori performance, ha meritato il successo rischiando pochissimo e colpendo anche due legni con Zabaleta e Yaya Tourè. Successo importante per i Citizens che restano così secondi in solitaria a +5 sul sempre più costante Tottenham, uscito meritatamente vincitore dal derby del nord di Londra contro l’Arsenal per 2-1 grazie ai goal siglati nel primo tempo dall’ormai solito Gareth Bale (sedicesima marcatura stagionale per lui) e da Aaron Lennon nel primo tempo. Nella ripresa a nulla è valsa la rete del centrale tedesco dei Gunners Per Mertesacker , buona solo per accorciare le distanze, ma non per permettere alla formazione di Wenger (sempre più criticato da tifosi e stampa locale) di recuperare il match. Dietro agli Spurs in quarta piazza torna al successo il Chelsea di Rafa Benitez, che dopo la lezione di gioco e tattica subita una settimana fa in casa del Manchester City ha vinto con il minimo sforzo per 1-0 a Stamford Bridge contro il West Bromwich Albion, grazie alla seconda rete in maglia blues dell’ex bomber del Newcastle Demba Ba. Successo interno anche per l’ottimo Everton di David Moyes che al Goodison Park ha avuto vita facile vincendo 3-1 contro il Reading con le segnature di Fellaini (undicesima stagionale), Pienaar e Mirallas e rete della bandiera ospite siglata da Robson Kanu. Tre punti dietro ai Toffees ci sono i cugini del Liverpool corsari sul campo del Wigan grazie ad un sontuoso 4-0 maturato con il goal iniziale di Downing, ma soprattutto con la fantastica tripletta firmata dal suo più forte talento Luis Suarez, ora da solo al comando della classifica marcatori con 21 centri in ben 27 presenze. Nei Reds buonissima anche la prova dell’ex Inter Philippe Coutinho autore di due assist. Vittoria di misura, invece, per i gallesi dello Swansea (freschi vincitori della Capitol One Cup) che al Liberty Stadium hanno avuto la meglio del Newcastle solo nei minuti finali grazie alla rete messa a segno da Luke Moore (la prima in stagione). Seconda sconfitta interna per lo Stoke City battuto a domicilio e raggiunto anche in classifica a quota 33 punti dal West Ham, grazie alla rete firmata da Jack Collison nei minuti di recupero del primo tempo. Importante successo esterno anche per il fanalino di coda Queens Park Rangers vittorioso per 2-1 sul campo del Southampton. Ad aprire le marcature ci ha pensato nel primo tempo l’ex Marsiglia Loic Remy, ma i Saints in chiusura di tempo hanno trovato il pareggio con un tocco morbido dell’ex Bologna Gaston Ramirez. Nella ripresa, però, la formazione allenata da Harry Redknapp è riuscita addirittura a trovare la rete della vittoria grazie ad un’azione caparbia sulla destra del coreano Park Ji Sung conclusa con il tap-in vincente di Jay Bothroyd, attaccante con un passato al Perugia ad inizio anni 2000. Unico pareggio di giornata è stato lo spettacolare 2-2 tra il Sunderland e il Fulham, con gli ospiti che si erano addirittura portati in vantaggio di due reti con un rigore di Berbatov e un goal del terzino Reither. Ma i Black Cats hanno avuto la forza di reagire accorciando prima con un penalty di Craig Gardner e pareggiando in seguito nella ripresa con il preciso sinistro dal limite di Sessegnon.

I tabellini
Chelsea-WBA 1-0 [28′ D.Ba]

Everton-Reading 3-1 [42′ Fellaini, 59′ Pienaar, 66′ Mirallas, 84′ R.Kanu (R)]

Manchester United-Norwich City 4-0 [46′, 76′ e 87’Kagawa, 90′ Rooney]

Southampton-QPR 1-2 [15′ Remy, 45’+1′ Ramirez (S), 77′ Bothroyd]

Stoke City-West Ham 0-1 [48′ Collison]

Sunderland-Fulham 2-2 [16′ Berbatov rig. (F), 34′ Reither (F), 37′ Gardner rig., 70′ Sessegnon]

Swansea-Newcastle 1-0 [85′ Moore]

Wigan-Liverpool 0-4 [2′ Downing, 18′, 34′ e 49′ Suarez]

Tottenham-Arsenal 2-1 [37′ Bale, 39′ Lennon, 51′ Mertesacker (A)]

Aston Villa-Manchester City 0-1 [45’+1′ Tevez]

Classifica
Manchester United 71, Manchester City 59, Tottenham 54, Chelsea 52, Arsenal 47, Everton 45, Liverpool 42, Swansea 40, Wba 40, Fulham 33, Stoke City 33, West Ham 33, Norwich City 32, Sunderland 30, Newcastle 30, Southampton 27, Aston Villa 24, Wigan 24, Reading 23, Qpr 20.

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *