Premier League review, 5° turno: in vetta domina Manchester, pari per Chelsea, Arsenal, Tottenham e Liverpool

La quinta giornata di Premier League mette fin da subito in chiaro una cosa: in questo primo mese di campionato ci sono due squadre in vetta a fare storia a sé per il titolo, ed è un duello tutto cittadino fra le due formazioni di Manchester, vere e proprie schiacciasassi rispetto alla concorrenza, oltre che regine incontrastate del mercato estivo.

La gioia di Pogba e Lukaku (fonte: Ardfern, wikimedia.org)

A dare il primo messaggio alla Premier League sabato è la sponda blu di Manchester, con il City di Guardiola capace di strapazzare con un tennistico 6-0 in trasferta il malcapitato Watford. Protagonista assoluto della sfida è stato il solito implacabile Kun Aguero (tripletta), Gabriel Jesus, Otamendi e Sterling da dischetto. Domenica pomeriggio, invece, risponde la parte rossa di Manchester, con lo United di Mourinho vittorioso 4-0 in casa contro un imbarazzante Everton. Amaro dunque il ritorno ad Old Trafford di Wayne Rooney, con Valencia, Mkhitaryan, l’altro grande ex Romelu Lukaku e Martial (su girore) autori del poker che consegna la vetta ai Red Devils in coabitazione con i Citizens (entrambe a 13 punti con +14 di differenza reti).

Dietro le due di Manchester arrancano tutte le dirette concorrenti, con Chelsea e Arsenal che impattano 0-0 in uno dei numerosi derby londinesi (tanta corsa e ritmo, ma poche emozioni, occasionissima per Pedro in avvio, palo di Ramsey per gli ospiti, un rosso a David Luiz nel finale). Conte non centra così la quarta vittoria consecutiva, mentre Wenger sale a sette punti, lontano comunque dalla vetta. Pareggio a reti bianche anche per il Tottenham che a Wembley si fa bloccare da un organizzato Swansea. Kane dopo la doppietta in Champions con il Borussia Dortmund ha le polveri bagnate, Alli ed Eriksen non incidono ed anche i cambi dalla panchina di Pochettino non cambiano il canovaccio della gara. Stop casalingo, infine, pure per il Liverpool che pareggia 1-1 con il Burnley. Arfield porta in vantaggio a sorpresa gli ospiti, poi è Salah (con deviazione) a salvare Klopp e compagni da una clamorosa sconfitta interna.

A ridosso della zona europea si affaccia invece il Newcastle di Rafa Benitez che dopo due sconfitte nelle prime due gare, trova il terzo successo consecutivo vincendo 2-1 contro lo Stoke City. Atsu e Lascelles firmano le reti dei Magpies, intervallate dal momentaneo pareggio ospite di Shaqiri. Finisce 0-0 la gara fra West Bromwich Albion e West Ham, mentre è 1-1 fra la sorpresa Huddersfield (otto punti) e Leicester (Depoitre per i padroni di casa, pari ospite di Vardy dal dischetto). Primi punti, invece, per il Bournemouth che batte 2-1 in rimonta il Brighton nell’anticipo del venerdì (March porta in vantaggio gli ospiti, poi Surman e l’eterno Jermain Defoe regalano i tre punti alla formazione di Howe). Unica formazione ancora a secco di punti in Premier League è il Crystal Palace che nonostante il cambio in panchina (da De Boer a Hodgson) cade ancora in casa per 1-0 contro il Southampton (goal decisivo di Davies).

Francesco Tusi

Francesco Tusi

Amante del calcio, metafora più vera della vita in tutte le sue innumerevoli sfaccettature. Amante del mare, della sua vastità e della sua sconfinata bellezza.