Europa League, il Torino va ai sedicesimi: battuto il Copenhagen 5-1

Bastava un punto al Torino per qualificarsi ai sedicesimi di finale di Europa League ma la squadra di Ventura è riuscita a fare di più battendo il già eliminato Copenhagen con un netto 5-1.

La curva del Torino. Fonte: Andrea 93 (wikipedia.org)
La curva del Torino. Fonte: Andrea 93 (wikipedia.org)

L’inizio non è dei migliori però per la squadra di Ventura: infatti, dopo appena 6 minuti il Copenaghen passa in vantaggio con un rocambolesco autogoal di Glik che, su un maldestro retropassaggio di Gaston Silva, cerca di spazzare via ma la palla si insacca all’incrocio dei pali alle spalle di un Padelli incredulo. Il Torino fatica a reagire, complice un terreno di gioco in cattive condizioni, ma al 15° minuto arriva il pareggio con un grande goal di Martinez, il secondo con la maglia granata, che riceve palla in profondità da Maksimovic e girandosi batte Andersen con un preciso sinistro. Nonostante il goal, il Toro continua a faticare ma il Copenhagen si complica la vita ed al 40° minuto resta addirittura in 9 uomini: prima viene espulso Antonsson al 30°, poi 10 minuti più tardi, lascia il campo anche Jorgensen che atterra in area Amauri. È calcio di rigore per il Torino ed è lo stesso Amauri a presentarsi dal dischetto e a trasformare: è 1-2.

La ripresa, vista la doppia superiorità numerica, è in discesa per il Torino e si trasforma in un crescendo di emozioni: prima, al 47° minuto, i granata trovano il 3° goal con Martinez, alla prima doppietta personale, che con un cucchiaio batte Andersen; passano altri due minuti e c’è il goal di Darmian ed infine al 53° minuto c’è il pokerissimo siglato da Gaston Silva che insacca con un delizioso destro al volo. Il goal del 5-1 chiude definitivamente il match ed il Toro, con la qualificazione in tasca, addormenta il match cercando di non infierire su un avversario già eliminato.

Finisce 5-1 al Parken con il Torino che raggiunge le già qualificate Fiorentina, Napoli e Inter, oltre alla retrocessa Roma, ai sedicesimi di finale di Europa League. I granata si qualificano come secondi classificati mancando di poco il primato visto che il Club Brugge è riuscito ad avere la meglio sull’Helsinki solo a 2 minuti dalla fine.

COPENHAGEN-TORINO 1-5
MARCATORI: 6’Aut. Glik (C), 15′ Martinez (T), 42′ rig. Amauri (T), 47′ Martinez (T), 49′ Darmian (T), 53′ Gaston Silva (T)

COPENHAGEN (4-4-2): Andersen; Amartey, Jorgensen, Antonsson, Hogli; Amankwaa, Delaney, Claudemir (77′ Lindbjerg), Toutouh; Jorgensen (84′ Felfel), De Ridder (87′ Olsen). All. Solbakken

TORINO (3-5-2): Padelli; Darmian, Glik, Moretti; Maksimovic (60′ Jansson), Gazzi, Bovo, El Kaddouri (66′ Graziano), Gaston Silva; Amauri, Martinez (58′ Quagliarella) All. Ventura

ARBITRO: Vladislav Bezborodov (Russia)
AMMONIZIONI: //
ESPULSIONI: M. Jorgensen, Antonsson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *