Fiorentina-Udinese 3-0: i viola tornano al successo dopo due pari

Torna a sorridere la Fiorentina di Paulo Sousa che nel match delle 15 contro l’Udinese ritrova il successo e il secondo posto in classifica sfruttando al meglio il pari della Roma e il KO odierno del Napoli a Bologna.

Fonte: Roberto Vicario
Fonte: Roberto Vicario

Dimenticate le indecisioni di Reggio Emilia i viola tornano a giocare il consueto calcio rapido e ordinato che però viene inizialmente ben fronteggiato da una retroguardia friulana ben disposta. Badu a uomo su Borja Valero limita il pensiero di gioco viola e allora la Fiorentina attacca la profondità con gli esterni e con il solito Kalinic affidando le proprie verticalizzazioni ad un Ilicic ispirato.

Un paio di occasioni sbagliate proprio dal centravanti croato e una conclusione pericolosa a incrociare di Marcos Alonso dimostrano che la Fiorentina è pericolosa e pronta a colpire in qualsiasi momento. La partita cambia quando Badelj calcia un pallone respinto male dalla difesa friulana e trova in maniera fortuita la deviazione di Kalinic che spiazza Karnezis e sblocca il risultato.

L’Udinese ha la sua reazione e non si vergogna di affacciarsi nella metà campo trovando interessanti spunti soprattutto con gli inserimenti di Badu che si butta bene negli spazi ma trova palloni giocabili solo di testa, non la sua specialità, e non graffia. L’altra chance per l’udinese arriva sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Lodi con Widmer, molto bravo nel gioco aereo, che quasi dalla linea di fondo trova il palo più vicino a lui.

Nel finale di primo tempo capita un’altra grande chance a Kalinic che però non sfrutta l’ottimo cross di Alonso e da pochi centimetri manda incredibilmente alto.

Nella ripresa cala l’intensità dell’Udinese che non riesce più a pressare alto e permette a Borja Valero di salire in cattedra. La Fiorentina riesce dunque a far girare molto più velocemente il pallone creando superiorità numerica e diverse chance per il raddoppio. Il punto esclamativo sulla partita viene messo quando Badu, in ritardo in chiusura, entra su Kalinic in scivolata commettendo fallo da rigore e Massa assegna il penalty. Dal dischetto va Ilicic che fa 5 su 5 in campionato su calcio di rigore nonostante Karnezis avesse intuito.

L’Udinese resta in partita grazie a Di Natale che subentrato ad un pessimo Aguirre si ritaglia un paio di occasioni ma sciupa quella più importante calciando alto un pallone quando era in perfetta solitudine.

Nel finale di gara calano i ritmi e su calcio d’angolo svetta come al solito la testa di Gonzalo Rodriguez che segna il suo ventesimo gol con la maglia della Fiorentina.

Il successo dà morale alla Fiorentina di Paulo Sousa che adesso può di nuovo guardare con serenità la classifica nella settimana in cui dovrà prima guadagnarsi il passaggio del turno in Europa League e poi dovrà affrontare una partita difficilissima allo Juventus Stadium.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *