Argentina, Maradona attacca: “Con il Cile non si può perdere nemmeno a bocce”

Nonostante siano passati già diversi giorni, la sconfitta in finale di Copa America contro il Cile ha lasciato tanto amaro in bocca all’Argentina e a tutti i suoi tifosi che hanno fortemente criticato l’albiceleste, in testa il suo fenomeno: Lionel Messi.

Fonte: Armando Tovar - wikipedia.org
Fonte: Armando Tovar – wikipedia.org

A chi non è andata già questa sconfitta è stato senza dubbio “El pibe de oroDiego Armando Maradona che, in un intervista rilasciata in esclusiva al quotidiano argentino Olè, ha dichiarato: “Il Cile è stato superiore, ha sfruttato le sue capacità mentre alcuni nostri giocatori camminavano. Non parlo di Messi. Lui è il solito fenomeno. Quello che non ha fatto l’Argentina è attaccare: abbiamo una squadra che attacca, ma se sono gli altri ad attaccare tu devi avere un piano B. L’Argentina, per la storia che ha, può perdere contro il Cile? Ma non scherziamo, l’Argentina non può perdere nemmeno a bocce contro il Cile“.

Infine qualche parola per il tanto criticato Messi: “E’ logico attaccare Messi, è facile. Abbiamo il miglior giocatore del mondo che fa 4 gol alla Real Sociedad, poi viene qui e non tocca palla, voi dite. Però, porca miseria, siete argentini o svedesi? La smettano di rompere le palle quelli che dicono che “Messi bisogna coccolarlo”. Va trattato come ogni giocatore che indossa la maglia della Seleccion“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy