Euro Under 19: pari per l’Italia, domenica scontro-qualificazione col Portogallo

L’Italia soffre un po’ e pareggia contro l’Austria nel secondo impegno del suo Europeo Under 19.
I ragazzi di Vanoli, ora in testa al girone al pari dei coetanei portoghesi (che hanno però una miglior differenza reti) hanno impattato per 1-1 nel match di ieri, disputato a mezzogiorno, contro l’Austria.

Fonte foto: Wikipedia
Fonte foto: Wikipedia

A Reutlingen, in Germania, Schlager aveva portato in vantaggio la formazione allenata da Marko al 21’, ma una gran punizione del milanista Locatelli ha rimesso la situazione in parità.

Al 7′ era stato proprio Locatelli a tentare il jolly con un tiro da fuori, ma Gartler faceva buona guardia, bloccando il pallone. Al 21′ il gol del vantaggio di Schlager, abile a trafiggere Meret sul passaggio di Kaufmann.
A tirar fuori le castagne dal fuoco, tre minuti più tardi, per gli azzurri è il colpo di classe del centrocampista lecchese, che si appresta a vivere il suo quinto anno con la maglia del Diavolo.
Passano altri due giri di lancetta ed il difensore Wober, già esordiente con la prima squadra del Rapid Vienna, costringe Meret ad un intervento importante.

Nella ripresa Vanoli sceglie di puntare sulla gamba dello juventino Cassata in luogo della fantasia di Edera. L’Italia ci prova con Barella prima e Ghiglione poi, che da buona posizione non sfruttano al meglio le chance a loro disposizione.
Tra il 68′ ed il 69′ tocca ai giovani Rot-Weiss-Roten rendersi pericolosi. Prima Peric,  che dal centro dell’area di rigore impegna Meret.
Il baby di proprietà Udinese compie una gran parata subito dopo, sul tentativo di uno scatenato Schlager.
La gara dell’Italia non è stata eccezionale, ma sono stati fatti passi avanti importanti rispetto al catenaccio totale (anche se efficace) di lunedì a Stoccarda.
Nel finale è Cassata a divorarsi il gol che avrebbe qualificato gli azzurrini al prossimo Mondiale Under 20 ed alle semifinali.
La strada è ancora lunga, ma si può già sorridere per il gran lavoro compiuto in questo anno di percorso.
Ora testa al Portogallo, verso obiettivi sempre più grandi.

Decisiva ora la gara contro il Portogallo, in programma domenica sera alle 19:30, in cui gli azzurri avranno il non facile compito di ottenere la qualificazione.
A Locatelli e compagni basterebbe anche un pareggio, a patto che l’Austria non batta la Germania, che abbandona la qualificazione abbastanza a sorpresa.
Di certo c’è il fatto che gli azzurri, anche se non dovessero andare in semifinale, potranno disputare lo spareggio per il Mondiale Under 20 con la terza del girone B. Un risultato che può già far sorridere.

CLASSIFICA Portogallo 4, Italia 4, Austria 2, Germania 0.

Segue il tabellino della gara

Italia U19 vs Austria U19 1-1

ITALIA U19 (4-4-2) : Meret; Vitturini, Romagna (C), Coppolaro, Pezzella; Edera (56′ Cassata), Barella, Locatelli (82′ Pontisso), Ghiglione; Panico (70′ Cutrone), Favilli.
A disp.: Zaccagno (GK), Dimarco, Picchi, Minelli.
All.: Vanoli.

AUSTRIA U19 (4-2-3-1) : Gartler; Kaufmann, Posch, Peric, Wöber; Krainz, Schlager; Malicsek, Lovric (46′ Pirkl), Gashi (64′ Gmeiner); Jakupovic (87′ Hasenhüttl).
A disp.: Schützenauer (GK), Maranda, Vorsager, Ingolitsch.
All.: Marko.

Arbitro: Aliyar Aghayev (Azerbaigian).
Assistente 1: Geir Isaksen (Norvegia).
Assistente 2: Manuel Vidali (Slovenia).
Quarto Ufficiale: Anatolii Zhabchenko (Ucraina).

Marcatori: 21′ Schlager (Austria U19), 24′ Locatelli (Italia U19).

Ammoniti: 23′ Kaufmann (Austria U19), 29′ Locatelli (Italia U19), 72′ Peric (Austria U19), 79′ Cutrone (Italia U19), 90+3′ Wöber (Austria U19).
Espulsi: nessuno.

Note: recupero 1’pt,4’st. Calci d’angolo: 8-6. Temperatura: 16°C

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *