Under 21, Di Biagio e Bernardeschi esultano per il primato

L’under 21 vince 2-0 contro la Lituania e balza in testa al proprio girone.

Fonte: Little Savage (Wikipedia)
Fonte: Little Savage (Wikipedia)

La qualificazione, per i campionati europei, sta andando veramente bene per gli uomini di Di Biagio che si trovano in vetta con 4 vittorie e un pareggio nelle 5 giornate fin ora disputate. Una sola rete subita e 8 goal all’attivo testimoniano l’accortezza e il cinismo di una formazione che vuole riscattarsi dopo l’eliminazione dalle olimpiadi di Rio.

L’allenatore è molto soddisfatto della prestazione degli azzurrini guidati da Benussi e Berardi, autori dei goal vittoria. 3 punti d’oro come spiega il tecnico dell’under 21 nel posto partita: “Siamo stati agevolati dal doppio gol fatto in apertura di gara con un approccio positivo da parte dei ragazzi, che hanno provato a fare lo stesso anche nel secondo tempo. I ragazzi hanno provato tentato di chiudere la gara e cercare altri gol, loro erano molto chiusi ed è inevitabile in questo caso trovare più difficoltà nell’andare in rete. Berardi e Benassi hanno fatto due gol incredibili, sono gesti tecnici che gli appartengono. La sconfitta della Serbia è un risultato importante anche se quello che deve passare nella testa dei ragazzi è che il nostro futuro dipende da noi. Hanno fatto bene anche coloro che hanno pochissimo minutaggio, si sono fatti trovare pronti“.

Soddisfatto e felicissimo della vittoria è Benardeschi. Il giocatore della Fiorentina sta vivendo un momento magico tra campionato e nazionale. Ecco le sue dichiarazioni rilasciate nel post partita: “Abbiamo fatto un’ottima gara, era importante vincere. Non ho fatto gol, è vero, peccato. Ho avuto qualche buona occasione ma il portiere è stato molto bravo e ha fatto un mezzo miracolo. Sto attraversando un buon momento, voglio crescere con l’Under 21 e mi fa piacere che il mio nome venga accostato alla Nazionale maggiore. Per il momento penso solo a far bene con l’Under e con la Fiorentina, già domenica sarà una partita molto difficile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *