Guida all’asta del Fantacalcio, seconda parte: consigli per Fiorentina, Genoa, Inter, Juventus e Lazio

Come l’anno scorso, anche in occasione del campionato 2012/2013 vi aiuteremo con i nostri consigli per l’asta del fantacalcio. In questa seconda parte parleremo di Fiorentina, Genoa, Inter, Juventus e Lazio. Per visualizzare i consigli generali clicca qui. Per visualizzare la prima parte (Atalanta, Bologna, Cagliari, Catania e Chievo) clicca qui. Per visualizzare la terza parte (Milan, Napoli, Palermo, Parma e Pescara) clicca qui. Per visualizzare la quarta parte (Roma, Sampdoria, Siena, Torino, Udinese) clicca qui.

(C) Soccermagazine.it

FIORENTINA (Allenatore: Montella. Modulo 4-3-3)
La stagione del riscatto. Si riparte con tanti volti nuovi e con uno dei migliori allenatori dello scorso campionato.

Difesa – Viviano darà il 101% per la sua squadra del cuore, la fase difensiva di Montella aiuta a scegliere il portiere viola. Roncaglia dopo un breve periodo di apprendistato potrà fare bene. Cassani potrebbe trovare poco spazio quando Montella opterà per la difesa a 3, inoltre ha una brutta media voto. Rodriguez ci sembra troppo lento per il nostro campionato. Savic potrà far rimpiangere Nastasic.
Centrocampo  In questo reparto c’è l’imbarazzo della scelta: preferite la classe di Aquilani, le geometrie di Borja Valero e Pizarro o l’estro di Cuadrado? Una cosa è certa: uno di questi 4 va preso. Discorso a parte merita Matias Fernandez: l’argentino è dotato di tecnica sopraffina e giocherà probabilmente nei 3 d’attacco. L’unico difetto? Non si è riuscito a imporre nel calcio che conta: è una scommessa che può risultare vincente. Olivera e Della Rocca troveranno poco spazio. Migliaccio alla fine potrebbe diventare importantissimo per Montella.
Attacco – Difficile dirvi di non puntare su Jovetic: è lui il bomber della squadra. El Hamdaoui è un’incognita e potrebbe contendersi il posto con Ljajic. Toni non gioca in un campionato importante e con continuità da troppo tempo.
Sorpresa – Ljajic (centrocampista): a suon di goal e belle prestazioni nel precampionato ha convinto Montella. Giocherà nel tridente e vorrà far vedere a tutti il suo talento.
Punizioni: Jovetic, Pizarro, Borja Valero. Rigoristi: Jovetic, Fernandez.

GENOA (Allenatore: De Canio. Modulo 4-3-3)
Come ogni anno c’è stata la solita rivoluzione di Preziosi. Molti giovani interessanti per un campionato tranquillo.

Difesa – Frey è un ottimo portiere, purtroppo il Genoa subisce troppi goal: quindi evitate di prenderlo. Granqvist è il vero giello del reparto arretrato. Gli altri elementi di questo reparto sono una vera incognita: Canini potrebbe risentire dell’assenza di Astori al suo fianco. Antonelli se si riprenderà può essere un buon acquisto. Bocciamo Moretti.
Centrocampo  Jankovic giocherà in posizione avanzata e regala spesso goal e assist: puntate pure su di lui. Anche Jorquera e Bertolacci potrebbero fare una buona stagione. Non ci ispirano particolarmente Kucka e Anselmo. Il buon Marco Rossi, giocatore affidabile, rischia la panchina. Su Vargas potete pure puntarci.
Attacco – Ne siamo certi: Ciro Immobile farà grandi cose. Il talento napoletano ha l’istinto del killer sotto porta: andrà in doppia cifra. Borriello va preso ma non a cifre folli.
Sorpresa – Tozser (centrocampista): un classico regista che non disdegna assist ai compagni. Un giocatore che potrà stupire tutti.
Punizioni: Jankovic, Tozser. Rigoristi: Immobile, Gilardino.

INTER (Allenatore: Stramaccioni. Modulo 4-2-3-1)
Nuova linfa e tanti giovani per la stagione del rilancio.

Difesa – Handanovic è uno dei portieri su cui andare decisi: non ci sono dubbi. Silvestre è un calciatore che abbina a buonissimi voti anche un bel numero di goal: un valore aggiunto per le vostre rose. Samuel, invece, non ci sembra più quello di una volta. Nagatomo ha un rendimento troppo altalenante. Il nome a sorpresa potrebbe essere M’Baye. Ranocchia potrebbe conquistarsi una maglia da titolare e far bene. Pereira potrebbe diventare il nuovo Maicon, anche se sulla fascia opposta.
Centrocampo  Sneijder è il vero gioiello ed è inutile consigliarlo. Guarin quello che potrà fare benissimo: molto più di Cambiasso. Zanetti è la solita sicurezza. Mudingayi non ci sembra pronto per una piazza come l’Inter. Bocciato senza riserve Alvarez. Guardate quindi al futuro e non al passato: evitate Stankovic ed il succitato Cambiasso. Gargano potrebbe diventare presto titolare.
Attacco – Anche consigliarvi Milito è scontatissimo. Palacio altro attaccante che potrà darvi tante gioie. Cassano da prendere come alternativa a uno dei due citati primi, non ci sentiamo di dire che sarà titolarissimo.
Sorpresa – Coutinho (centrocampista): i 6 mesi in prestito in Spagna gli hanno fatto benissimo. Un precampionato strepitoso per una stagione che lo vedrà sicuramente protagonista.
Punizioni: Sneijder, Coutinho, Guarin. Rigoristi: Milito, Sneijder.

JUVENTUS (Allenatore Carrera. Modulo 3-5-1-1)
Riconquistare lo scudetto è la missione da compiere.

Difesa – Come si può non puntare sul portiere che ha subito meno goal lo scorso campionato? Buffon deve essere la vostra prima scelta. Dei centrali juventini “salviamo” solo Barzagli e Chiellini: non ce ne vogliano Lucio e Bonucci. Lichtsteiner sempre sufficiente e ogni tanto regala bonus. De Ceglie potrebbe trovare poco spazio.
Centrocampo  Pirlo è il fuoriclasse, Marchisio e Vidal le certezze. Per Isla bisognerà aspettare qualche mese prima di vederlo a 100%: un azzardo che con il tempo sarà comunque ripagato. Pepe e Giaccherini troveranno pochissimo spazio.
Attacco – Vucinic e Giovinco sono pronti a dare spettacolo. Matri lotterà per prendersi il posto da titolare. Quagliarella potrebbe trovare poco spazio. Bendtner è un vero enigma.
Sorpresa – Asamoah (centrocampista): doveva essere la prima alternativa ai titolari ma a sorpresa sta giocando sull’out di sinistra in modo egregio. Il ghanese promette scintille.
Punizioni: Pirlo, Giovinco, Vucinic. Rigoristi: Vidal, Pirlo.

LAZIO (Allenatore Petkovic. Modulo 4-3-1-2)
Lotito si affida a un allenatore esordiente in A per conquistare un posto nell’Europa che conta.

Difesa – Su Marchetti non abbiamo dubbi, sulla fase difensiva di Petkovic sì. Diakitè è un acquisto low-cost che farà molto bene. Dias è troppo falloso e prende troppi gialli. Biava una certezza: ma l’età avanza. Konko e Radu non vi daranno una giusta continuità di buoni voti.
Centrocampo  Hernanes deve riscattarsi dalla brutta stagione passata, inoltre con il nuovo modulo avrà libertà di movimento. Ledesma è sempre affidabile e regala anche molti assist. Ederson se starà bene può essere una piacevole sorpresa. Candreva non ci convince a pieno. Su Mauri pende la spada di Damocle per le vicende calcioscommesse: potreste ritrovarvi un calciatore squalificato in rosa pagato anche caro.
Attacco – Klose si ripeterà: è immortale. Zarate ha tanta voglia ma è un rischio puntare su di lui viste le ultime stagioni. Kozak può essere la novità in positivo.
Sorpresa – Gonzales (centrocampista): l’uruguagio parte indietro nelle gerarchie ma potrebbe ben presto conquistare il posto da titolare e regalarvi tanti bei voti.
Punizioni: Hernanes, Ledesma. Rigoristi: Hernanes, Klose.

Clicca qui per la terza parte della guida.
Se vuoi misurarti con noi e gli altri utenti del sito, iscriviti qui a FantaSoccermagazine, la nostra applicazione gratuita sul Fantacalcio! Le iscrizioni sono aperte tutto l’anno!

Per rimanere aggiornati sulle nostre altre esclusive e per vedere le altre parti della guida, vi consigliamo di seguire la pagina fan di Soccermagazine su Facebook o il nostro account di Twitter.

5 pensieri riguardo “Guida all’asta del Fantacalcio, seconda parte: consigli per Fiorentina, Genoa, Inter, Juventus e Lazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy