Napoli, ecco il nuovo San Paolo: 45mila posti e via la pista

Incontro positivo tra De Laurentiis e il Comune di Napoli per il progetto della ristrutturazione dello Stadio San Paolo.

Lo stadio San Paolo Fonte: Gennaro Arpaia
Lo stadio San Paolo Fonte: Gennaro Arpaia
Sull’edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno si legge: “Aurelio De Laurentiis, accompagnato dal suo staff comprendente il figlio, due avvocati e l’ingegnere De Feo dello studio Zavanella, ha presentato l’idea di quella che dovrà essere la nuova casa del Napoli. Uno stadio dalla capienza di circa 45.000 posti con l’eliminazione della pista d’atletica, che De Laurentiis si impegnerà di costruire in un’altra zona di fuorigrotta (quella del San Paolo è usata da molti cittadini) che lascerebbe spazio alle tribune poste a ridosso del campo. Addio anche alle classiche panchine, che verranno accorpate alle tribune in stile inglese. Previsti due maxi schermi, 42 Sky box e tribunette riservati agli abbonati vip. Si lavorerà anche sullo spazio esterno per ricavare circa 10 mila posti auto, anche se De Laurentiis vorrebbe mettere mano sui parcheggi sotterranei costruiti in vista dei Mondiali del 1990 ed effettivamente mai utilizzati. Lo stadio sarà aperto tutti i giorni: si lavorerà sul primo anello per creare degli spazi all’interno dei quali i tifosi potranno intrattenersi anche dopo la partita, ma soprattutto anche durante la settimana. Anche la copertura in plexiglass verrà sostituita da una in tela, dell’80% più leggera, in modo da abbattere le vibrazioni. Verrà eliminato il terzo anello, ricoperto con materiale fonoassorbente, e all’interno dell’impianto sono previsti negozi oltre al museo del Napoli. L’idea del nuovo San Paolo è affasciante, il clima tra la società azzurra ed il sindaco De Magistris sembra tornato sereno, ora c’è solo da lavorare e mettere nero su bianco. Dei 30 milioni che serviranno per la ristrutturazione dell’impianto parte potrebbero essere recuperati dando il nome dello stadio ad uno sponsor, come spesso accade anche nel resto del mondo“.

Il Mattino, invece, svela che all’interno dello stadio potrebbero nascere anche un cinema e un centro commerciale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy