Champions League: volano Wolfsburg e Atletico, solo pari tra PSG e Real

La fase a gironi della Champions League è giunta al terzo turno e questa sera ha visto scendere in campo le squadre dei gruppi A, B, C e D.

Seydou Doumbia. Fonte: soccer.ru (wikipedia.org)
Seydou Doumbia. Fonte: soccer.ru (wikipedia.org)

È finito a reti inviolate il big match fra Paris Saint Germain e Real Madrid. Non ci sono mai veramente state grandi occasioni, né per la squadra di Benitez, né per quella di Blanc. Prima di questa partita erano entrambe a punteggio pieno e, probabilmente, hanno preferito difendere più che attaccare, per salvaguardare i 7 punti in classifica. Attualmente sono loro a dominare il girone, a discapito dei fanalini di coda Malmo e Shakhtar Donetsk. Le due formazioni, nello scontro diretto, hanno comunque offerto uno spettacolo decoroso. Gli ucraini avrebbero meritato di più, con uno schiacciante possesso palla e numerosi corner, ma sono stati beffati dal gol di Rosenberg e, nel corso della partita, non sono riusciti a pareggiare. Gli svedesi si portano quindi a 3 punti in classifica, mentre lo Shakhtar resta a zero.

L‘Atletico Madrid ha giocato in casa, allo stadio “Calderon”, contro l‘Astana. Il tecnico della formazione kazaka è stato irremovibile e ha scelto di schierare le riserve. Infatti, poiché l’Astana è ancora in corsa per vincere il campionato, Stoilov ha deciso di sacrificare la Champions e dare precedenza agli impegni casalinghi. Partita più che facile, dunque, per i padroni di casa che sono andati in gol con Ñíguez, Martínez e Óliver Torres. Gli ospiti non ci hanno mai realmente provato, sfiduciati dall’inadeguatezza dei loro mezzi contro un avversario della portata dell’Atletico. La situazione è peggiorata ulteriormente nel finale, quando Dedechko ha accidentalmente deviato nella propria porta, spiazzando il portiere e portando il risultato sul 4 a 0. I madrileni mettono in tasca tre punti che valgono il primo posto nel girone, in piena lotta col Benfica che invece ha incontrato il Galatasaray alla “Turk Telekom Arena”. La società di Instanbul ha messo sul piatto 35.000 euro di bonus in caso di vittoria e, a quanto pare, l’odore dei soldi ha caricato la squadra che è riuscita a battere i portoghesi. Nonostante il buon avvio del club di Lisbona che è passata in vantaggio dopo appena due minuti grazie al gol di Gaitán, a sancire il pareggio e poi il raddoppio sono stati Inan, su rigore, e l’ex interista Podolski. I turchi, quindi, recuperano in classifica e mettono fiato sul collo ad Atletico e Benfica.

Intanto parità assoluta sia in campo che in classifica per il Cska Mosca e lo United. Il Manchester, molto più presente sul terreno di gioco, non è riuscito ad incidere. I numeri sono tutti a favore degli inglesi: possesso palla e tiri in porta li vedono protagonisti del match, ma ciò non è bastato. È stato Doumbia a sbloccare la partita: l’ex attaccante romano ha segnato il suo terzo gol nella competizione. L’1-1 è arrivato durante il secondo tempo, al 65′, grazie ad un colpo di testa di Martial. Un pareggio che serve poco ad entrambe le squadre, in termini di classifica. Spicca il volo, invece il Wolfsburg di Hecking, che s’impone con le due reti di Dost e Kruse sul PSV. Alla “Wolkswagen Arena” i tedeschi hanno dato filo da torcere agli olandesi, mettendo più volte sotto assedio l’aria di rigore avversaria. L’ottimo risultato ha portato il Wolfsburg primo in classifica nel girone B con 6 punti.

È andata, invece, decisamente meglio all‘altra inglese che, in casa, ha battuto il Siviglia. Il Manchester City aveva bisogno della vittoria per prendere le distanze proprio dal Siviglia, a pari punti prima di questo match. La sfida ha visto favoriti prima gli ospiti con la rete di Konoplyanka. Poi sono proprio gli spagnoli a rovinarsi con un’autorete di Rami. A quel punto il City ci ha creduto sul serio e ci ha provato fino alla fine: è stato De Bruyne col suo sinistro a chiudere la partita durante il primo minuto di recupero. Adesso gli inglesi sono secondi ad un solo punto dalla Juventus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *