Milan, senti Abbiati: “Brocchi ci mette passione, che squadra con lui!”

Christian Abbiati ha parlato ai microfoni di Milan Channel sul suo nuovo allenatore Christian Brocchi.  

Christian Abbiati (Fonte: bolognafc.it)
Christian Abbiati (Fonte: bolognafc.it)

Ex compagni di squadra nel Milan che vinceva tutto, la stima nei suoi confronti è tanta. Il portiere rossonero è un senatore silenzioso. Non parla quasi mai e se lo fa lascia da parte banalità e frasi fatte.  Il momento del Milan è delicato visto il cambio in corsa sulla panchina, deciso nella notte tra lunedì e martedì. Chistian (Abbiati) è apparso molto tranquillo e sereno, nonostante la nostalgia del passato glorioso. Proprio questo è stato uno dei temi principali delle dichiarazioni dell’estremo difensore. “Eravamo i più forti di tutti” è una delle tante frasi di Abbiati a ricordare quel Milan imbattibile che sapeva scherzare, nel modo giusto, ma anche vincere dappertutto. Il senatore è l’ultimo degli ex compagni di squadra ancora in Rosa, ma nonostante questo non penserà a privilegi o altro. Davanti a lui c’è il futuro chiamato Gigio Donnarumma e la porta, salvo scelte incredibili, andrà a difenderla lui da qui fino alla fine della stagione. Dall’altra parte, invece, Abbiati avrà un ruolo altrettanto importante. Cercare di tenere unito lo spogliatoio in linea con quanto il suo amico Brocchi dirà e insegnerà Di seguito vi riportiamo le parole del portiere rossonero, intervistato da Milan Channel:

“In campo ce la metteva sempre tutta, anche se era un peperino. Giocava magari anche solo 5 minuti, ma onorava quei momenti. In questi due anni di Primavera ho assistito ad alcuni suoi allenamenti: ha passione e voglia di mettersi in gioco. Queste caratteristiche lo aiuteranno anche in questa nuova esperienza, ci tiene molto. Non sarà facile, ma ha le idee chiare e farà di tutto perchè le cose possano andare bene. Mi ricordo quando arrivò nel 2001. Per un po’ di tempo siamo stati in stanza insieme, c’era anche Gattuso. Gli altri compagni venivano a chiederci consigli, momenti indimenticabili. Quella squadra vinceva tutto, era il Milan che non aveva rivali. Sampdoria? Domenica sarà difficile vedere in campo gli insegnamenti di Brocchi, ma presto ce la faremo. Dobbiamo vincere, serve a tutto l’ambiente”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *