Palermo-Juventus 0-3, le pagelle rosanero: male Struna, bene Goldaniga

Dopo il pari convincente di Roma contro la Lazio, il Palermo cade in casa, all’esordio del tecnico Ballardini al Barbera, contro la Juventus.

 

Fonte: Giovanni Mazzola
Fonte: Giovanni Mazzola

Secco 3-0 per i bianconeri contro la squadra siciliana Impalpabile e senza idee. Ma andiamo a vedere le pagelle dei rosanero:

Sorrentino 5,5 – In almeno due gol della Juve ha qualche responsabilità, ma su Cuadrado compie un grande intervento.

Struna 4 – Il peggiore del Palermo. Sempre fuori posizione e in difficoltà con chiunque arrivi sul fondo, che sia Dybala, Evra o Pogba. Si fa sovrastare da Mandzukic in occasione del primo gol. (dal 74′ Rispoli SV)

Gonzalez 6 – Dare la sufficienza ad un centrale dopo tre gol subiti sembra strano, ma il costaricense limita più che può sia Dybala che Mandzukic.

Goldaniga 6 – Così come Gonzalez, limita gli attacchi ospiti dimostrando anche una certa maturità.

Lazaar 5 – Perde senza riserve il confronto con Cuadrado, si dimostra confuso e spesso fuori reparto. Dalla sua fascia nasce il gol dello 0-2.

Chochev 5 – Un fantasma in campo, non si fa notare ne in fase offensiva ne in fase di ripiegamento.

Jajalo 6 – Più che un playmaker, è un difensore aggiunto. Nessun pallone buono in avanti, ma limita l’ondata bianconera.

Hiljemark 5,5 – Spesso deve abbassarsi per aiutare il compagno di reparto Struna, in affanno con Evra e Pogba. Dopo un inizio sufficiente, fatica anche lui. (dal 60′ Quaison 5 – Non riesce a dare la scossa che ci si aspettava, corre a vuoto)

Brugman 6 – Sufficienza per l’impegno che ci mette, in concreto fa poco ma riesce a fare entrambe le fasi.

Vazquez 6 – Nel primo tempo ci prova ma nella ripresa è inspiegabilmente nervoso e senza idee, mancando così il suo apporto. Si prende anche un giallo che lo terrà fuori nel prossimo match a Bergamo contro l’Atalanta.

Gilardino 5 – Impalpabile. Corre tanto ma sotto porta non si fa mai vedere, per la gioia di un Buffon inoperoso. (dal 67′  Trajkovski 6 – Venti minuti buoni per lui che ha l’unica chance della ripresa con una rovesciata)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *