Parla Carlo Ancelotti: “Il Real Madrid può rimettere in piedi la situazione. Pirlo? Può far comodo all’Inter”

Tra Real Madrid e campionato italiano, ma non solo: è un Carlo Ancelotti a tutto campo quello che ha rilasciato un’intervista a ‘Radio anch’io lo Sport’

Ancelotti, Real Madrid
Carlo Ancelotti (Fonte: Doha Stadium Plus, flickr.com)

L’allenatore si è soffermato molto sul suo ex club, quantomai in crisi e reduce dal pesante 0-4 patito nel Clasico contro il Barcellona. Per lui le merengues possono uscire facilmente da questo momento buio. “Andiamo piano con i giudizi perché siamo solo all’inizio, i giocatori del Real hanno le capacità di rimettere in piedi la situazione ha dichiarato – Il Real del resto ha sofferto contro un Barcellona fortissimo. Benitez? Difficile giudicare da fuori. Guardando la partita hanno sofferto soprattutto a livello tattico. Ogni allenatore poi ha le sue idee ed è bene che nel bene o nel male le porti avanti”. Alcuni rumors vogliono Cristiano Ronaldo in rotta col tecnico Rafa Benitez, anche se Ancelotti ha smentito questa eventualità visto che, recentemente, si è confrontato col campione portoghese: “Ho parlato con Ronaldo la settimana scorsa, non ha mai detto di avere un cattivo rapporto con l’allenatore. Segue la sua linea e cerca sempre di aiutare la sua squadra. Quando le cose non vanno, è ovvio che sono gli attaccanti a risentirne di più”. 

Un pensiero poi è andato alla Serie A, con una personale analisi dell’attuale situazione.“E’ un bel campionato, imprevedibile – ha sottolineato – Ho detto più volte che la Roma mi convince molto dal punto di vista offensivo, mi piacciono le idee di Sarri, la Fiorentina che è una sorpresa e l’Inter che ha la solidità delle squadre abituate a vincere”. Ancelotti poi dispensa un consiglio di mercato all’Inter, da qualche settimana sulle tracce di Andrea Pirlo. A sua detta il regista può far più che comodo alla formazione di Roberto Mancini,  bisognosa di un po’ di fosforo nella zona nevralgica del campo: “Credo che l’idea nasca dal fatto che Mancini ha messo in piedi una squadra compatta e fisica che ha bisogno di un po’ di qualità. Magari Pirlo potrebbe dare questa qualità, in questo senso lo vedrei molto bene. Resta un patrimonio del calcio anche se gioca negli Stati Uniti”.

 

Olivio Daniele Maggio

Originario di Francavilla Fontana, città dell'entroterra brindisino. Laureato in Scienze della Comunicazione e cresciuto praticamente a pane e calcio, coltiva molte aspirazioni tra cui quella di diventare giornalista professionista, ruolo che oscilla su un filo che divide il lavoro e la passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *