Roma-Bayer Leverkusen 3-2, le pagelle dei tedeschi: Chicharito e Kampl i migliori

Dal nostro inviato a Roma- Finisce 3-2 lo spettacolare match dell’Olimpico tra Roma e Bayer Leverkusen con i giallorossi che si avvicinano al traguardo degli ottavi di Champions League. In casa Bayer troppi errori difensivi e un pessimo approccio alla gara. Ecco le pagelle dei tedeschi.

Fonte: Simone Gamberini
Roma-Bayer Leverkusen. Fonte: Simone Gamberini

Leno 6 – Incolpevole nelle azioni dei tre gol della Roma: il portiere del Bayer ferma quel che può nonostante una difesa che fa acqua da tutte le parti.

Donati 6 – Nel primo tempo trova uno spunto buono sulla linea di fondo è a differenza dei suoi colleghi di reparto non perde la marcatura e tiene bene la posizione.

Tah 4,5 – Gioca inspiegabilmente sopra la linea del centrocampo e neanche i contropiede letali di Salah gli suggeriscono di giocare più staccato. Commette troppi imperdonabili errori ma non è il peggiore in casa Bayer Leverkusen.

Papadopoulos 4 – Errori tecnici, di posizione e di atteggiamento. La sua partita è un totale disastro e si trova sempre a rincorrere gli attaccanti della Roma senza provare a cambiare sistema di marcatura.

Wendell 4 – Interessanti le sue qualità in fase di spinta ma schierarlo in marcatura su Salah pare realmente un suicidio. Anche dopo il 2-0 lampo continua a sovrapporsi senza curarsi dell’uomo più pericoloso degli avversari. Pessimo.

Kampl 6,5 – A livello caratteriale sicuramente l’anima di questo Bayer: corre e lotta anche nei momenti più difficili e copre una vasta porzione di campo. Tuttavia non eccelle in qualità tecniche e quando si accende la spia della in confusione.

Toprak 5,5 – Eroico il suo tentativo di salvare il gol nell’azione del rigore ma il suo intervento è sicuramente falloso. Nell’arco dei 90′ è meno protagonista rispetto alle ultime uscite.

Çalhanoglu 5,5 – Serviva di più il suo talento in questa serata: poiché verticalizzazione e i dribbling migliori gli entrano solamente in zone distanti dalla porta.

Mehmedi 6 – Primo tempo vissuto assolutamente nell’anonimato senza alcun guizzo. Nella ripresa ha un buon avvio e trova subito il gol che riapre il match ma col passare dei minuti tende a spegnersi. Dall’88’ Brandt s.v.

Kiessling 5 – Nella morsa dei centrali giallorossi viene annullato ed eccezion fatta per qualche pallone lavorato bene non riesce ad incidere. Spalle alla porta non dimostra il meglio di sé. Dal 46′ Bellarabi 6,5 – Gioca poco ma cambia il volto della squadra sia dal punto di vista tecnico che da quello caratteriale. Il suo ingresso favorisce il lavoro del Chicharito in avanti e l’assist nell’azione del 2-2 è l’emblema della sua incisività. Poi si infortuna troppo presto e abbandona il campo. Dal 72′ Kramer s.v.

Hernandez 6,5 – I sette gol nelle ultime cinque partite dimostrano che è il suo momento e anche in questa serata riesce a graffiare in zona gol. Il più brillante nel primo tempo; nella ripresa si trova meglio senza l’ingombro di Kiessling.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *