Serie B, Ascoli-Pescara 3-1; Perez,Grassi e Petagna per la rimonta bianconera

Allo stadio Del Duca è andato in scena il posticipo della Serie B tra Ascoli e Pescara.  

Fonte: Wikipedia-Autore:Bluelord
Fonte: Wikipedia-Autore:Bluelord

Il derby dell’Adriatico, molto sentito dai tifosi sugli spalti, finisce 3 a 1 per i padroni di casa. Avviene tutto nella ripresa. Vantaggio ospite con Lapadula al 62′, pareggia Perez con un gran gol al 70′. Il vantaggio arriva con Grassi all’83’. Al 94′ c’è la gioia anche per Petagna che realizza il rigore valevole per il 3 a 1 bianconero. Di seguito la cronaca del match.

Il primo tempo inizia con un buon fraseggio degli ospiti. Gli uomini di Oddo vanno vicino al gol con un tiro di Caprari, ma nessuno riesce a concretizzare sulla respinta affannosa di Lanni. L’Ascoli spinge molto sulle fasce e con ripartenze pericolose. Cacia si rende pericoloso, ma Fiorillo blocca il suo colpo di testa. Alla mezz’ora le due squadre ritornano a studiarsi, ma i momenti pericolosi non tardano ad arrivare. Cacia è sempre il più temibile e al 43′ va ancora vicinissimo al gol, ma la palla si alza sopra la traversa.

Il secondo tempo riprende con le due squadre che continuano ad affrontarsi a viso aperto. Più propositivo l’Ascoli che effettua delle ottime ripartenze che mettono in difficoltà gli ospiti. Nel loro momento migliore arriva il vantaggio ospite. Al 62′ Lapadula sfrutta un bell’assist di Caprari e infila il pallone alle spalle di Lanni. Gli uomini di Petrone non si danno per vinti e prima con Grassi e poi con Perez sfiorano la rete del pareggio. Al 70′ lo stesso Perez trova il gol che rimette in equilibrio il match. Tiro velenoso dal limite dell’area: buon controllo e traiettoria velenosa che batte un Fiorillo fino ad ora perfetto. I padroni di casa credono nella rimonta grazie al gol che ha riportato motivazione dopo quanto di bene costruito in questo match. Passano pochi minuti e all’83’ arriva il vantaggio ascolano. Cross di Petagna per Giorgi che di sinistro trova il varco giusto con deviazione che inganna Fiorillo. Nei minuti di recupero viene assegnato un calcio di rigore per l’Ascoli per un fallo di Zuparic. Dagli undici metri Petagna non sbaglia e chiude definitivamente il match sul 3 a 1.

TABELLINO:

Ascoli-Pescara 1-1: Caprari al 62′ (P); Perez al 70′, Giorgi all’83’, Petagna al 94′ (A).

ASCOLI (4-3-1-2): Lanni, Antonini, Canini, Milanovic, Almici, Pirrone (dall’86’ Addae), Jankto (dall’80’ Altobelli), Giorgi, Grassi, Perez, Cacia (dal 76′ Petagna). All. Petrone.

PESCARA (4-3-1-2): Fiorillo, Fornasier, Zuparic, Fiamozzi, Crescenzi, Bruno (dal 72′ Valoti), Benali (dal 64′ Torreira), Selasi, Caprari (dal 72′ Mitrita), Lapadula, Cocco. All. Oddo.

AMMONITI: Grassi al 24′, Milanovic al 55′ (A); Crescenzi al 38′, Bruno al 59′ (P)

ESPULSI: nessuno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *