Antognoni: “La Fiorentina gioca bene e merita il primato”

Le dichiarazioni di un illustre viola.

Giancarlo Antognoni fonte foto: Wikipedia - Opera propria Wetto
Giancarlo Antognoni fonte foto: Wikipedia – Opera propria Wetto

Si tratta di Giancarlo Antognoni, ex numero 10 della Fiorentina e della nazionale che si esprime sulla situazione del calcio italiano, sul prossimo campionato Europeo e non dimentica un accenno ai fatti di Parigi: “Bisogna reagire alla tragedia di Parigi e lo sport può fare molto mandando segnali positivi. Per la prima volta si è arrivati a colpire in uno stadio e c’è da temere per i prossimi Europei. E’ giusto che domani si giochi Inghilterra-Francia perché servono risposte e non ci si deve arrendere. L’Under 21, dopo l’ottima prestazione in Sebia dove si poteva vincere, non sottovaluterà la Lituania che battendo l’Irlanda ha confermato come non vi siano nazionali materasso. Ci sono tanti giovani di valore che dovrebbero trovare più spazio in campionato. Contro il Belgio si è vista una buona Nazionale che è stata punita eccessivamente avendo avuto le sue occasioni. Juve e Milan sono in ritardo però vanno tenute in considerazione e chi vince sabato torna in corsa. La Fiorentina stupisce tutti, gioca bene e merita il primato”. 

La tragedia di Parigi colpisce tutti: cosa può fare lo sport ?
“Può fare molto e lo sta già facendo. Il momento è particolarmente difficile ma serve reagire nel modo giusto perché certe cose non succedano”.

C’è da temere per gli Europei e gli eventi internazionali?
“Un po’ sì. Per la prima volta hanno intaccato uno stadio ed è chiaro che serve una reazione per non arrendersi”.

Giusto rispondere giocando regolarmente Inghilterra-Francia domani a Wembley?
“Penso di sì, proprio come reazione. La cosa migliore è tornare subito in campo”.

L’Under 21 e Antognoni: come si trova nelle vesti di capo delegazione?
“E’ una bella esperienza. Ho già fatto il dirigente alla Fiorentina e non sono nuovo del giro azzurro. Si è aperto un capitolo interessante della mia vita nel calcio”.

Rimpianti per il pareggio in Serbia?
“Abbiamo giocato bene, peccato la fase conclusiva. Si sono create tante occasioni. Si è vista la vocazione offensiva e la volontà di vincere su un campo difficile”.

Domani a Castel di Sangro la sfida contro la Lituania che ha rifilato 3 gol all’Irlanda…
“Ormai tutte le squadre sono livellate, non ci sono più le nazionali materasso. Ci vorrà la massima concentrazione. La Lituania battendo l’Irlanda ha dato segnali di ripresa intanto per se stessa”.

Antognoni ha visto tanti giovani: Sarri ha elogiato pubblicamente Rugani, Donnarumma e Berardi sono sulla bocca di tutti. E’ un segnale per il calcio italiano?
“Ci sono ottimi ragazzi di valore che dovrebbero trovare più spazio in campionato. Agli allenatori è richiesto un maggiore coraggio per farli crescere”.

Come vede la Nazionale di Conte?
“La prestazione in Belgio c’è stata con le occasioni per un epilogo che poteva essere diverso. Il risultato è stato pesante contro un Belgio forte. Anche contro la Romania proseguirà il percorso di preparazione verso la fase finale degli Europei”.

Riparte il campionato e sabato sera c’è Juve-Milan: decisiva per entrambe se vogliono inserirsi per lo scudetto?
“Sono in ritardo ma vanno sempre tenute in considerazione. Chi vince entra nella corsa scudetto”.

La Fiorentina la stupisce?
“Stupisce tutti. Gioca un buon calcio e merita il primato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *