Fiorentina, Bernardeschi sogna: “Voglio la finale con lo United”

La Fiorentina chiude l’anno solare con una vittoria importantissima contro il Chievo.

Fonte: Roberto Vicario
Fonte: Roberto Vicario

I 3 punti consentono alla formazione viola di blindare il secondo posto, condiviso con il Napoli, e avvicinare la capolista Inter che ora dista solamente un punto.

I toscani sono riusciti a superare anche il girone di Europa League, come secondi, dietro al Basilea. Sousa dovrà affrontare il Tottenhan nei sedicesimi di finale, sfida non del tutto agevole soprattutto dopo le vicissitudini dello scorso anno che hanno visto la Fiorentina trionfare sugli inglesi. Sarà una rivincita per gli uomini di Pochettino. Grande protagonista in Europa e campionato è l’attaccante Bernardeschi. Il giovane talento è maturato nelle giovanili della viola per poi essere ceduto in prestito al Crotone nel 2013-2014. L’impatto con la serie B è ottimo con 38 presenze e 12 reti. Immediato in ritorno e la promozione in prima squadra. Nel primo anno a Firenze si infortunia gravemente rimanendo lontano dal campo per tutta la stagione. Quest’anno Sousa ha voluto puntare su di lui ed il suo talento è esploso del tutto: 14 presenze in campionato con nessuna realizzazione, ma è sceso 5 volte in campo in Europa League mettendo a segno 3 goal. Ora il suo sogno è quello di affrontare il Manchester United in finale come testimoniano le sue parore rilasciate a Uefa.com: “Il nostro girone non era dei più semplici, non è stato assolutamente facile. Ce l’abbiamo messa tutta e alla fine siamo riusciti a superare il girone, per fortuna. Siamo soddisfatti e contenti. Ci sono delle cose che sono andate bene e altre meno, ma la cosa più importante era passare il turno. Tottenham? Forse, come lo scorso anno, il sorteggio non è stato propriamente ‘fortunato’. Il Tottenham è una squadra molto forte che ha sicuramente grande voglia di rivalsa dopo l’eliminazione dello scorso anno. Sappiamo che non sarà facile, ma ce la metteremo tutta perchè vorremmo arrivare fino in fondo e poi, le competizioni europee sono uniche per sfide emozionanti come queste. Finale? Sarebbe meraviglioso arrivare in finale contro il Manchester United. A volte mi immagino di giocare questa partita, è qualcosa che potrebbe davvero accadere. Riuscire ad arrivarci sarebbe bello, un sogno, ma dovremo fare di tutto per arrivarci“.

Infine una piccola analisi sul campionto: “Quest’anno penso che la Fiorentina possa arrivare molto in alto. Non c’è una vera e propria favorita in questa stagione, ma tante ottime squadre che possono dire la loro fino alla fine. La Champions? Stiamo lottando anche per questo. La Champions è il palcoscenico più importante del mondo, a volte ci penso. Farne parte sarebbe un onore e un orgoglio per me e tutta la Fiorentina“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *