L’osservato speciale – Mauro Icardi, il capitano inverta la rotta

E’ una lunghissima giornata la 23a di Serie A, iniziata già giovedi sera. Il nostro osservato speciale sarà impegnato nell’anticipo del sabato sera e si tratta di Mauro Icardi.

Icardi/Inter - Fonte immagine: Вячеслав Евдокимов, Fc-zenit.ru - Wikipedia
Icardi – Fonte immagine: Вячеслав Евдокимов, Fc-zenit.ru – Wikipedia

L’Inter ha iniziato davvero male il nuovo anno solare con un pareggio sofferto in casa con il Sassuolo e poi due sconfitte con Torino e Bologna. Nel mezzo l’eliminazione in Coppa Italia per mano della Lazio, unica partita in cui ha trovato la via del gol, seppur solo al 123′ e su rigore trasformato proprio da Icardi. La crisi offensiva dei nerazzurri è quindi sotto gli occhi di tutti e lo stesso centravanti non ne è immune, come dimostrato dagli errori clamorosi commessi a tu per tu con Skorupski.

Ma la rinascita dell’attacco interista non può non passare per i piedi del suo capitano che nell’ultima parte di 2018 si era fatto apprezzare anche per un ottimo contributo in fase di manovra, oltre che per il suo killer instict in area di rigore. Quello che però ha mostrato quest’ultimo periodo è che l’Inter non può fare a meno dei suoi gol perché se non segna lui diventano guai.

Dati alla mano, però, si scopre che per quanto buona si possa considerare la stagione di Icardi fin qui, questa è stata la meno prolifica delle ultime. Logico aspettarsi quindi che il numero 9 voglia ritornare a segnare con quella frequenza che l’ha sempre contraddistinto, non solo per lui, ma anche per la squadra intera che ha bisogno di lui per blindare il terzo posto e assicurarsi un posto in Champions anche per la prossima annata. L’appuntamento per scoprire se Maurito ricomincerà subito a fare gol è fissato per stasera alle ore 20:30, quando allo stadio Tardini andrà in scena Parma-Inter.