Serie B, Novara-Crotone 0-1: calabresi corsari in Piemonte

Entra nel vivo il 23° turno di Serie B. Il Novara ospita il Crotone scendendo in campo con un 4-2-3-1: tra i pali Da Costa. Difesa con Dickmann, Troest, Poli e Garofalo. Linea mediana composta da Buzzegoli e Viola. Dietro l’unica punta Galabinov troviamo il tridente con Fragò, Gonzalez e Corazza. All. Baroni. Risponde la capolista schierando il classico 3-4-3: in porta Cordaz. Difesa con Yao Guy, Claiton e Ferrari. Centrocampo composto da Balasa, Capezzi, Barberis e Martella. Tridente offensivo con Ricci, Budimir e Stoian. All. Juric.

Fonte: Xyron87 (Wikipedia)
Fonte: Xyron87 (Wikipedia)

Il match inizia a farlo il Novara che, nei primi 10 minuti, si fa vedere dalle parti di Cordaz: prima tenta Buzzegoli che non inquadra la porta, poi è il turno di Corazza al volo dal limite dell’area con il pallone che si spegne sul fondo. Un minuto dopo arriva la risposta del Crotone che si divora letteralmente il vantaggio: Balasa calcia indisturbato, ma la conclusione è alle stelle.

Al 21′ Galabinov tenta dai 20 mentri con un potente sinistro. Cordaz è chiamato al miracolo, vola e concede l’angolo. Il match non decolla con il pallone che viene conteso soprattutto a centrocampo con lanci lunghi a saltare le difese. Al 33′ il Crotone si porta in vantaggio: calcio d’angolo battuto fuori per Ricci che stoppa e conclude al volo. Da Costa intuisce, ma viene battuto. Il giovane talento della Roma regala l’1-0 per la capolista. Polemiche per la rete perché, al momento del tiro, la visuale, dell’estremo difensore piemontese, è ostacolata da due giocatori rossoblu in fuorigioco passivo. L’arbitro non ha dubbi è assegna il gol. Duplice fischio e tutti negli spogliatoi, lo spettacolo latita in un incontro fin qui abbastanza noioso.

Gli ospiti optano subito per un cambio: Capezzi, sottotono, lascia il posto a Salzano. Il Novara parte come nella prima frazione di gioco: Buzzegoli tenta da fuori sfiorando l’incrocio dei pali. Subito dopo Faragò, da ottima posizione, colpisce debolmente con la sfera che si spegne tra le braccia di Cordaz. Baroni inserisce Evacuo e toglie Corazza. All’ora di gioco doppio miracolo dell’estremo difensore calabro: prima ci prova Viola da fuori area e arriva la pronta respinta del portiere. La ribattuta finisce sui piedi di Evacuo che calcia a botta sicura. Cordaz, con un fantastico colpo di reni, devia sopra la traversa.

Inizia il valzer delle sostituzioni: il Crotone lascia spazio a Cremonesi e De Giorgio facendo uscire rispettivamente Yao e Stoian. Risponde anche il Novara il neo acquisto Lanzafame al posto di Buzzegoli. 5 offensivi per i padroni di casa che voglio il pari. A 10 dalla fine, Viola tenta ancora dalla distanza con un tiro potentissimo. Cordaz, insuperabile, vola e toglia anche questa dalla porta. La beffa rischia di arrivare proprio al 90′ con Martella. L’esterno viene servito perfettamente da Ricci ma la conclusione impatta l’incrocio dei pali. Crotone vicino al raddoppio nell’ultina azione sviluppata nella seconda frazione di gioco. Dopo 4 minuti di recupero, gli ospiti possono festeggiare una vittoria sudata e sofferta. Salvaguardato il primato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *