Inter, Kovacic sicuro: “Andare via è stata la decisione migliore, Mancini non mi voleva”

Il centrocampista croato, Mateo Kovacic, parla a Marca di questi primi mesi al Real Madrid.

Fonte wikipedia.org - Autore Roberta F.
Fonte wikipedia.org – Autore Roberta F.

 

Kovacic non nasconde tutto l’entusiasmo per questa nuova esperienza in cui sembra essersi ambientato in fretta: Vogliamo vincere sia la Liga che la Champions League. Siamo la società più grande che c’è, come club e come squadra. Voglio che si vinca tutto. Certo, la pressione si sente, ma la sopportiamo. Qui conta solo un risultato: la vittoria. Personalmente, ovvio che vorrei giocare sempre, ma per il momento devo farmi trovare pronto quando vengo chiamato in causa dall’allenatore. Il ruolo? Sono un centrocampista, in questo reparto qualsiasi posizione va bene per me. Qui sei al fianco dei migliori giocatori del mondo, è qualcosa di eccezionale giocare con loro, imparare da loro e dare il tuo contributo alla squadra”.

Il croato ha parole dolci anche per alcuni compagni di squadra, Ronaldo e Modric: “Il portoghese è indubbiamente il miglior giocatore del mondo, Luka invece è il miglior centrocampista del mondo. É da molto tempo che osservo tutto quello che fa“.

I toni cambiano completamente quando Kovacic si trova a parlare del passaggio dall’Inter al Real: “Andare via dall’Italia è stata la decisione migliore. Ho lasciato la Serie A per la miglior società del mondo. Mancini non mi voleva all’Inter, la cosa migliore è stata cambiare. Se poi vai al Real Madrid… L’ex allenatore aveva in mente di cambiare il mio atteggiamento in campo, il mio modo di giocare, ma questo non andava bene. Io, come ho detto, sono un centrocampista e devo giocare in quel ruolo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *