Ternana-Crotone 1-2: il cuore umbro non basta, Garcia-Ricci con vista Serie A!

Allo stadio Libero Liberati di Terni il Crotone ha la meglio sulla Ternana.  

fonte: Supergab
fonte: Supergab

2-1 il risultato finale per i calabresi, punti preziosi per la rincorsa alla Serie A. Il Crotone fa subito la partita e si porta in vantaggio con Garcia. Ternana mai in partita (in 10 al 28′ per il doppio giallo di Busellato), se non una reazione all’inizio del secondo tempo con l’eurogol di Falletti. Poi è solo Crotone che insiste fino al gol del definitivo vantaggio firmato Ricci. Partita emozionante fino allo scadere, quando Avenatti ha tra i piedi la palla del pareggio, ma trova una deviazione. Di seguito la cronaca completa del match. 

Parte bene la Ternana  che va subito al tiro con Ceravolo, ma Cordaz si fa trovare pronto e manda in angolo. Poi è il Crotone  a prendere in mano il gioco e ad impostare, dopo pochi minuti arriva il vantaggio. Al 6′ calcio d’angolo di Di Roberto, colpo di testa di Garcia che si libera e manda in rete. Ci provano anche Martella e Salzano, ma il primo tentativo viene respinto, il secondo finisce alto sopra la traversa. I calabresi si dimostrano autoritari, lasciando pochi spazi ai padroni di casa. Al 20′ gli umbri si affacciano in area di rigore con un tiro ben indirizzato di Falletti, ma Martella devia senza problemi. La Ternana è schiacciata dal gioco continuo del Crotone che fino ad ora ha fatto la partita. Al 28′ doppio giallo per Busellato, prima ammonito per un fallo su Palladino, dopo pochi secondi per gli applausi ironici rivolti all’arbitro Saia.  Nonostante l’inferiorità numerica la Ternana prova una timida reazione, ma nulla di concreto. Finisce così il primo tempo con il vantaggio del Crotone.

La ripresa inizia con un colpo di scena: pareggio della Ternana. Meraviglioso gol e strepitosa azione: dalla sinistra passaggio di Ceravolo per Falletti, contropiede e dribbling a due avversari e gran tiro dalla distanza che batte Cordaz, forse un po’ in ritardo.  Il Crotone non ci sta e cerca subito di reagire.  Punizione di Di Roberto e palla in area, sulla respinta la sfera finisce sui piedi di Ricci che prova la conclusione, ma il tiro finisce sull’esterno della rete.  Gli umbri non si fermano e ci provano ancora con il fantasista Falletti: slalom al limite dell’area, tiro e palla tra le braccia di Cordaz. I calabresi vogliono vincere la partita e nel giro di 6 minuti hanno delle buone occasioni: colpo di testa di Di Roberto, ma la palla finisce alta. Ci prova poi Ricci dalla distanza, ma Mazzoni è bravo a deviare in angolo. Lo stesso portiere compie un doppio miracolo sul colpo di testa di Budimir e la girata seguente di Ferrari. Al 66′ Ricci ritenta ancora, ma per Mazzoni non ci sono problemi. Crotone che deve soffrire 3 minuti dopo per la conclusione del solito Falletti, ma la palla esce di poco alta sopra la traversa.  Poco dopo Furlan approfitta di un errore di Palladino e si invola verso l’area avversaria, tiro-cross che viene solo sfiorato da Ceravolo. Palladino si fa perdonare immediatamente: assist perfetto per Ricci che di testa raccoglie, colpisce e riporta in vantaggio i suoi.  I calabresi schiacciano l’acceleratore e provano a chiudere il match: Budimir dalla trequarti, ma Mazzoni manda in angolo. Il finale è emozionante: a tempo scaduto Avenatti ha tra i piedi la palla del pareggio, ma viene deviata e finisce alta sopra la traversa. Finisce, così, il secondo tempo: 2-1 per il Crotone. 

 

TABELLINO:

Ternana (4-2-3-1): Mazzoni, Zanon, Gonzalez, Meccariello, Janse, Signorelli (dall’84’ Dugandzic) , Busellato, Grossi (dal 30′ Valjent), Falletti, Furlan, Ceravolo (dall’86’ Avenatti). All. Breda

Crotone (3-4-3): Cordaz, Garcia Tena (Dal 55′ Balasa), Claiton, Ferrari, Di Roberto, Barberis, Salzano, Martella (dall’80’ Zampano), Ricci, Budimir, Palladino. All. Juric

Ammoniti:  Mazzoni al 42′, Zanon al 56′, Ceravolo al 75′ (T); Ricci al 24′, Salzano al 33′, Garcia al 53′, Ferrari al 57′, Zampano all’81’ (C)

Espulsi: Busellato (T) per doppia ammonizione (27′ fallo e 28′ applausi ironici all’arbitro Saia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *