Europa League, tutti i risultati: il Siviglia avanza ai rigori, qualificate AZ, Benfica, Valencia, Lione e Basilea

Concluse le gare di ritorno degli ottavi di finale di Europa League, questi sono i verdetti provenienti dai campi:

Fonte: Diego Sideburns (flickr.com)
Fonte: Diego Sideburns (flickr.com)

Anji-AZ Alkmaar 0-0 (and. 0-1)
Benfica-Tottenham 2-2 (and. 3-1)
Valencia-Ludogorets 1-0 (and. 3-0)
Fiorentina-Juventus 0-1 (and. 1-1)
Viktoria Plzeň-Lione 2-1 (and. 1-4)
Napoli-Porto 2-2 (and. 0-1)
Salisburgo-Basilea 1-2 (and.0-0)
Betis-Siviglia 0-2 (and. 2-0) (d. c. r. 5-6)

Dunque, in virtù della somma dei risultati di andata e ritorno, si qualificano ai quarti di finale l’AZ Alkmaar, il Benfica, il Valencia, la Juventus, il Lione, il Porto, il Basilea e il Siviglia.
Anji-AZ Alkmaar 0-0

All’AZ Alkmaar basta un pareggio a reti inviolate in casa dell’Anji per guadagnare il pass per i quarti: all’andata era finita 1-0 per gli olandesi. Gli ospiti tengono bene, nonostante l’atteggiamento prettamente offensivo della formazione di Gadzhi Gadzhiev, e impediscono all’Anji di rendersi pericoloso. Sul finale, Mkrtchyan è costretto al cartellino rosso per impedire a Berghuis di avventarsi in contropiede sulla porta vuota, lasciata incustodita da Kerzakhov nel tentativo di dare una mano ai suoi compagni in fase offensiva.

Benfica-Tottenham 2-2 [Garay 33′, Chadli 68′, 70′, Lima 96′]

Il Benfica, che all’andata aveva piazzato un pesante 3-1 al White Hart Lane, riesce  a centrare la qualificazione contro gli Spurs. I padroni di casa sbloccano il punteggio al 33′ con un colpo di testa di Garay su cross di Salvio. Il Tottenham reagisce, trova il vantaggio con due gol a ripetizione di Chadli, ma non riesce a segnare il terzo gol, quello del pareggio, recriminando per un paio di episodi dubbi in area. Al 95′ l’arbitro assegna un rigore ai portoghesi,  per un intervento di Sandro su Lima, che chiude definitivamente i giochi dal dischetto un minuti dopo.

Valencia-Ludogorets 1-0 [Alcacer 59′]

Il Valencia riconferma quanto mostrato con il 3-0 dell’andata contro il Ludogorets e passa agevolmente ai quarti: l’unica rete del match è firmata da Paco Alcacer (59’), che insacca di testa su un pregevole cross di Cartabia.

Fiorentina-Juventus 0-1 [Pirlo 71′]

Nella sfida tutta italiana tra Fiorentina e Juventus, il gol che decide gara e qualificazione porta la firma di Andrea Pirlo: il centrocampista della nazionale italiana sfrutta un tiro da calcio piazzato per gelare il Franchi e portare i bianconeri ai quarti di finale.

Viktoria Plzeň-Lione 2-1 [Gomis 48′, Kolář 60′, Tecl 62′]

Nonostante la vittoria del Viktoria Plzen, il 4-1 dell’andata permette al Lione di centrare la qualificazione. Il risultato sisblocca nel recupero del primo tempo: Gomis salta l’avversario e manda in rete. Ma il Plzen ci crede ancora e trova prima il pareggio con Kolář (60′) e poi il vantaggio con Tecl (62′). Al 70′ Tecl si trova tra i piedi la palla del 3-1, ma manda il rigore sul palo e dice addio ai quarti di finale.

Napoli-Porto 2-2 [Pandev 21′, Ghilas 69′, Quaresma 76′, Duvan 93′]

Il Napoli esce dall’Europa League, fermandosi al San Paolo sul 2-2 contro il Porto (dopo l’1-0 per i lusitani all’andata). Pandev, su assist di Gonzalo Higuaín, realizza la prima rete al 21′, ma la squadra di Benitez crea almeno altre tre nitide palle-gol nella prima frazione senza saperle sfruttare. Nella ripresa, dopo il primo quarto d’ora sempre in mano ai partenopei, il Porto trova il pareggio con Ghilas (69′) e pugnala poi la difesa azzurra con uno splendido gol di Quaresma, al 76′. Nel finale, Duvan riesce almeno ad evitare la sconfitta al San Paolo, firmando il 2-2.

Salisburgo-Basilea 1-2 [Soriano 22′, Streller 50′, Sauro 60′]

Dopo lo 0-0 dell’andata, il Basilea riesce a battere il Salisburgo per 2-1. I padroni di casa austriaci vanno in vantaggio al 22′ con Soriano, ma gli svizzere riescono a ribaltare il risultato nella ripresa, grazie ai gol di Streller al 50′ e di Sauro al 60′, entrambi sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Betis-Siviglia 0-2 (d. c. r. 5-6) [Reyes 20′, Bacca 75′]

Infine, si decide ai rigori il secondo derby tra Betis e Siviglia: nei tempi regolamentari il Siviglia aveva ribaltato il 2-0 dell’andata grazie ai gol di Reyes al  20′ e Bacca al 75′, dando vita ad una situazione di parità perdurata poi fino ai supplementari, in un clima a dir poco surreale. Ai rigori passa il Siviglia, dato che N’Diaye e Nono del Real Betis sbagliano gli ultimi due tiri.

Il sorteggio che deciderà gli incontri dei quarti di finale si svolgerà domani a Nyon alle 13.00.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy