I big della storia: la miglior formazione del Siena dal 2000 ad oggi

Sull’onda del grande successo dei “Bidoni” targati Soccermagazine, ecco a voi l’altra faccia della medaglia, ossia i ‘Big’ che negli ultimi tredici anni si sono messi in mostra con le maglie dei club di Serie A.
Appuntamento odierno dedicato al Siena, con la squadra bianconera che dal 2000 ad oggi ha avuto il merito di saper scoprire giovani interessanti o accogliere grandi calciatori.
Andiamo a vedere allora l’undici ideale della formazione toscana.

 

Alex Manninger: Il portiere austriaco cresciuto nell’Austria Salisburgo arriva in Italia nel 2001, ma tra Fiorentina, Torino e Bologna non trova alcuna fortuna. Poi il Siena, prima nel 2004, poi la volta definitiva nel 2006: da allora, un biennio pieno di soddisfazioni che consentono alla squadra di centrare la salvezza e a lui di affermarsi come uno dei portieri più solidi della massima serie italiana, tanto da guadagnarsi la chiamata della Juventus nel 2008. Dal 2012 è tra le fila dell’Augusta in Germania.

 

Bruno Cirillo: Grinta, corsa e cattiveria agonistica, le caratteristiche di Bruno Cirillo, difensore di Castellammare di Stabia arrivato al Siena nel 2003 dopo una lunga trafila tra Reggina, Inter, Lecce e ancora Reggina.
Il campano, in due anni col Siena mette insieme cinquantaquattro presenze che lo fanno entrare nel cuore dei tifosi per il suo carattere mai arrendevole, primo a trascinare la squadra nella massima serie. Dopo le esperienze in Grecia, oggi milita nel Metz.

 

Daniele Portanova: Un quinquennio sempre ad alti livelli, questa l’esperienza in maglia bianconera di Daniele Portanova, difensore classe ’78 arrivato in Toscana nel 2004. Con il Siena, Portanova fa il suo esordio in Serie A e taglia il traguardo delle 158 presenze (con 8 reti annesse), secondo giocatore del Siena con più presenze in massima serie dietro solo all’attuale capitano Vergassola.

 

Paolo Negro: Due anni, 50 presenze e pure 4 reti, questi i numeri del biennio al Siena per Paolo Negro, difensore arrivato in Toscana nel 2005 e sempre grande protagonista nelle salvezze dei bianconeri.
Nel 2007 però, con sorpresa anche di gran parte dei tifosi, il contratto non gli viene rinnovato. Dopo tre anni di inattività, nel 2010 è tornato al calcio giocato per una stagione, nel 2010, con il Cerveteri. Oggi è un allenatore alle prese con la gavetta delle serie minori.

 

Rodrigo Taddei: Arriva a Siena nel 2002 e ci resterà per tre stagioni, Rodrigo Taddei è tra i migliori giocatori che sono passati dal Franchi negli ultimi anni.
Brasiliano di San Paolo, nel triennio bianconero mette insieme 74 presenze con 14 reti che spingono la squadra prima a conquistare la Serie A e poi la salvezza, e lui verso la gloria personale. Dopo una brutta vicenda di mobbing proprio coi toscani, arriverà infatti nel 2007 la chiamata della Roma di Spalletti che lo consacrerà tra i migliori esterni del Campionato.

 

Fonte: Tommaso Naccari
Fonte: Tommaso Naccari

Simone Vergassola: Una vita tutta in bianconero. Simone Vergassola approda al Siena nel lontano 2004 e non lascerà più il bianconero. Nella sua lunga militanza, quello che dal 2007 è di fatto il capitano dei toscani, tante salvezze e soddisfazioni. Non lascia il Siena neanche dopo la retrocessione del 2010 ma anzi è tra i protagonisti della veloce risalita in massima serie.
Ad oggi, con le sue 309 presenze (a cui aggiunge i 25 gol siglati) è il bianconero più presente nella storia del Siena in Serie A.

 

Daniele Galloppa: Bianconero dal 2006 al 2009, Daniele Galloppa arriva in Toscana dopo aver già esordito in massima serie con la maglia dell’Ascoli.
A suon di buone prestazioni si guadagna le attenzioni degli addetti ai lavori, fino alla convocazione con la Nazionale dell’allora Ct Lippi il 6 Giugno del 2009.
Passa poi al Parma ma un grave infortunio ne ha rallentato la crescita negli ultimi anni e non è in pratica mai riuscito coi ducali ad esprimersi sui livelli intravisti col Siena.

 

Houssine Kharja: Il giocatore franco-marocchino arriva al Siena nel Gennaio del 2008 e subito si mette in mostra per le qualità tecniche fatte vedere al Franchi. Con la maglia bianconera ci resterà fino al 2009, collezionando in un anno e mezzo 53 presenze e 9 reti. Le buone prestazioni lo portano prima al Genoa poi addirittura all’Inter e alla Fiorentina; non sfonda però, e nel 2012 passa all’Al-Arabi.

 

Enrico Chiesa: Dopo una carriera ai massimi livelli, arriva al Siena nel 2003, deciso che quella sarà l’ultima tappa della sua lunga carriera. Nei cinque anni di permanenza in Toscana 129 presenze con 32 gol (sempre in doppia cifra nei primi tre anni, prima che s’incrinasse il rapporto con la società) che lo portarono, insieme alla fascia di capitano, ad essere uno dei più grandi beniamini del pubblico senese.

 

Massimo Maccarone: Dopo una prima parentesi di tutto rispetto nel 2005, in cui fa registrare 17 presenze e 6 gol, la storia d’amore tra Maccarone e il Siena scoppia nel 2007 quando fa ritorno in Italia dopo i due anni passati al Middlesbrough.
Resterà in Toscana fino al 2010, mettendo insieme 134 presenze e 49 gol. Numeri pesanti che aiutano il Siena a salvarsi, ma quando i bianconeri scendono in B, Maccarone si trasferisce alla Samp. Oggi milita nell’Empoli.

 

Fonte: credit foto AC Siena
Fonte: credit foto AC Siena

Emanuele Calaiò: Dopo una cavalcata vincente con la maglia del Napoli, Calaiò si trasferisce al Siena nel 2008. In quasi cinque anni, fino allo scorso Gennaio, riesce ad entrare nel cuore di tutti i tifosi del Franchi, veste la fascia di capitano, trascina il Siena a suon di gol.
I gol, appunto, sono 50, che lo rendono il bomber più prolifico nella storia dei toscani.
Nel Gennaio 2013 torna a vestire la maglia del Napoli, ma di lui i tifosi avranno sempre un gran ricordo.

 

Tra gli altri ad aver lasciato un buon ricordo al Franchi, possiamo poi ricordare Valerio Bertotto, al Siena per una sola stagione, Francesco ‘Ciccio’ Cozza, o anche il centrocampista Nikola Lazetic e l’ultimo arrivato Innocent Emeghara, ultimo colpo del mercato senese.

 
Per tutti i bidoni e i big…

BIDONI

BIG

ATALANTA: (clicca qui per leggere)

BOLOGNA: (clicca qui per leggere)

CAGLIARI: (clicca qui per leggere)

CATANIA: (clicca qui per leggere)

CHIEVO: (clicca qui per leggere)

FIORENTINA: (clicca qui per leggere)

GENOA: (clicca qui per leggere)

INTER: (clicca qui per leggere)

JUVENTUS: (clicca qui per leggere)

LAZIO: (clicca qui per leggere)

MILAN: (clicca qui per leggere)

NAPOLI: (clicca qui per leggere)

PALERMO: (clicca qui per leggere)

PARMA: (clicca qui per leggere)

PESCARA: (clicca qui per leggere)

ROMA: (clicca qui per leggere)

SAMPDORIA: (clicca qui per leggere)

SIENA: (clicca qui per leggere)

TORINO: (clicca qui per leggere)

UDINESE: (clicca qui per leggere)

NAZIONALE ITALIANA: (clicca qui per leggere)

FORMAZIONE PEGGIORI GIOCATORI CHAMPIONS LEAGUE 2012-2013 (clicca qui per leggere)

FORMAZIONE PEGGIORI ACQUISTI SERIE A 2012-2013: (clicca qui per leggere)

PEGGIORI ACQUISTI PREMIER LEAGUE 2012-2013: (clicca qui per leggere)

ATALANTA: (clicca qui per leggere)

BOLOGNA: (clicca qui per leggere)

CAGLIARI: (clicca qui per leggere)

CATANIA: (clicca qui per leggere)

CHIEVO: (clicca qui per leggere)

FIORENTINA: (clicca qui per
leggere)

GENOA: (clicca qui per leggere)

INTER: (clicca qui per leggere)

JUVENTUS: (clicca qui per leggere)

LAZIO: (clicca qui per leggere)

MILAN: (clicca qui per leggere)

NAPOLI: (clicca qui per leggere)

PALERMO: (clicca qui per leggere)

PARMA: (clicca qui per leggere)

PESCARA: (clicca qui per leggere)

ROMA: (clicca qui per leggere)

SAMPDORIA: (clicca qui per leggere)
SIENA: (clicca qui per leggere)
TORINO: (clicca qui per leggere)
UDINESE: (clicca qui per leggere)
NAZIONALE ITALIANA: (clicca qui per leggere)

FORMAZIONE MIGLIORI GIOCATORI CHAMPIONS
LEAGUE 2012-2013
(clicca qui per leggere)

FORMAZIONE MIGLIORI ACQUISTI SERIE A 2012-2013: (clicca qui per leggere)

 
I TESTI E I CONTENUTI PRESENTI SU SOCCERMAGAZINE.IT POSSONO ESSERE RIPORTATI SU ALTRI SITI SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE. OGNI VIOLAZIONE VERRA’ PUNITA.

Per rimanere aggiornati sulle nostre altre esclusive, vi consigliamo di seguire la pagina fan di Soccermagazine su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy