I bidoni della storia: la peggiore formazione dell’Inter dal 2000 ad oggi

Ogni squadra ha le proprie croci, i propri giocatori, diciamolo francamente, “scarsi”. Le prestazioni di questi vengono però sempre equilibrate da quelle degli elementi più abili, ma cosa potrebbe succedere se tutti i bidoni del nuovo millennio venissero riuniti in un unico, ed orribile, flop team? Ad essere coinvolta in questa gara è anche l’Inter, spesso criticata negli ultimi anni per dei mercati sbagliati. SoccerMagazine propone allora un’ipotetica formazione dei bidoni passati per Appiano Gentile dal 2000 ad oggi.

Fonte:inter.it
Fonte:inter.it

Hector Fabiàn Carini: portiere passato alla storia per essere stato scambiato alla pari con Fabio Cannavaro, che nel giro di due anni sarebbe diventato Pallone d’oro. Per lui in nerazzurro 4 presenze e 3 goal subiti, poi un futuro da “giramondo”. Adesso è al Deportivo Quito, in Ecuador, ma in Italia non lo rimpiange (quasi) nessuno.

Vratislav Gresko: sulla sinistra non poteva mancare il promettentissimo ed indiscutibile eroe del celeberrimo 5 maggio 2002, nonchè recordman: nella sua carriera riuscì a perdere ben tre titoli all’ultima giornata, due con l’Inter Bratislava, uno con quella di Milano; una sorta di talismano, insomma. Ora calca i campi slovacchi, ma il suo mito rimane indissolubile.

Jèrémie Bréchet: ce ne sarebbero milioni di esterni mancini da elencare in questa speciale formazione, tanto che abbiamo deciso di adattarne uno a centrale di difesa. Stiamo parlando di uno dei più amati dalla Curva Nord (“Perché, perché, perché ci abbiam Bréchet?”), il giocatore rimase alla storia più per le sue sfilate che per le giocate, nonostante i paragoni, al suo arrivo, non si fossero sprecati. Ora il francese delizia i tifosi del Troyes.

Cyril Domoraud: a guadagnarsi un posto è anche l’ivoriano arrivato per risollevare le sorti, insieme a Lippi, tra gli altri, di un’Inter che veniva da una stagione più che fallimentare. “Puntiamo allo scudetto”, disse appena arrivato a Milano. È davvero necessario ricordare com’è finita?

Francesco Coco: a completare il reparto difensivo, mettiamo il primo italiano di questa formazione. Giocatore capace di lasciare il segno, sì, ma in ogni locale di Milano, arrivato in nerazzurro dopo uno dei tanti scambi con i cugini, che portò Clarence Seedorf in rossonero (4 Champions in tasca, per intenderci). Le tifose lo ricordano con piacere, i tifosi un po’ meno.

Ricardo Quaresma: sulle fasce due rappresentanti d’elite della categoria dei bidoni. Il primo è, senz’ombra di dubbio, l’ala “tutta fantasia”, uno dei pochi passi falsi di Mou in nerazzurro. Arriva per 25 milioni di euro, nell’estate del 2008, a gennaio è già sull’aereo per Londra. Una volta tornato a Milano mette in mostra tutte le sue (pessime) doti e, nell’unica partita giocata decentemente, rimane infortunato. Lui e la sua trivela verranno svenduti al Besiktas.

Andy Van der Meyde: un bidone con i fiocchi, passato alla storia più per i cammelli che tenne in garage che per le giocate in campo.

Santiago Solari: inseguito per 3 lunghissimi anni per rivelerai poi essere un giocatore mediocre.

Vampeta: “il più europeo dei brasiliani”, che verrà ricordato soprattutto per le copertine, la moglie malmenata e molte altre “bomberate”, come va di moda definirle oggi.

Forlán: bidone sì, ma con la complicità della dirigenza. Arrivò per non far rimpiangere Eto’o, riuscì invece a far rimpiangere persino Pancev (necessariamente fuori da questa classifica per limiti cronologici).

Pacheco: il tandem offensivo raggiunge l’apice con un altro uruguayano, inizialmente sponsorizzatissimo dal Chino Recoba, che dichiarò che con lui e l’ex Venezia l’Inter avrebbe potuto sognare. Beh, di certo è stato un incubo.

A guidare questo squadrone un duo d’eccellenza, visto che escluderne uno sarebbe stato un torto: Tardelli e Gasperini. Il primo giunto ad Appiano per conferire una solidità difensiva (come accadde nel 6-0 subito dal Milan o il 6-1 dal Parma), il secondo per garantire la sua elasticità (ha provato fino all’ultimo a schierare la squadra con il 4-3-3).

Pronti a subentrare a questi 11 “campioni”, altri 7 talenti, ancora da svezzare e da addestrare nell’arte dell’essere bidoni: Frey per la porta, Sorondo, Cirillo, Pereira (pagato ben 13 milioni) per la difesa, Okan per il centrocampo, Sukur e Ferrante per l’attacco, anche se potrebbero essere elencate decine e decine di bidoni. C’è solo l’imbarazzo della scelta.

Per tutti i bidoni e i big…

BIDONI

BIG

ATALANTA: (clicca qui per leggere)

BOLOGNA: (clicca qui per leggere)

CAGLIARI: (clicca qui per leggere)

CATANIA: (clicca qui per leggere)

CHIEVO: (clicca qui per leggere)

FIORENTINA: (clicca qui per leggere)

GENOA: (clicca qui per leggere)

INTER: (clicca qui per leggere)

JUVENTUS: (clicca qui per leggere)

LAZIO: (clicca qui per leggere)

MILAN: (clicca qui per leggere)

NAPOLI: (clicca qui per leggere)

PALERMO: (clicca qui per leggere)

PARMA: (clicca qui per leggere)

PESCARA: (clicca qui per leggere)

ROMA: (clicca qui per leggere)

SAMPDORIA: (clicca qui per leggere)

SIENA: (clicca qui per leggere)

TORINO: (clicca qui per leggere)

UDINESE: (clicca qui per leggere)

NAZIONALE ITALIANA: (clicca qui per leggere)

FORMAZIONE PEGGIORI GIOCATORI CHAMPIONS LEAGUE 2012-2013 (clicca qui per leggere)

FORMAZIONE PEGGIORI ACQUISTI SERIE A 2012-2013: (clicca qui per leggere)

PEGGIORI ACQUISTI PREMIER LEAGUE 2012-2013: (clicca qui per leggere)

ATALANTA: (clicca qui per leggere)

BOLOGNA: (clicca qui per leggere)

CAGLIARI: (clicca qui per leggere)

CATANIA: (clicca qui per leggere)

CHIEVO: (clicca qui per leggere)

FIORENTINA: (clicca qui per leggere)

GENOA: (clicca qui per leggere)

INTER: (clicca qui per leggere)

JUVENTUS: (clicca qui per leggere)

LAZIO: (clicca qui per leggere)

MILAN: (clicca qui per leggere)

NAPOLI: (clicca qui per leggere)

PALERMO: (clicca qui per leggere)

PARMA: (clicca qui per leggere)

PESCARA: (clicca qui per leggere)

ROMA: (clicca qui per leggere)

SAMPDORIA: (clicca qui per leggere)

SIENA: (clicca qui per leggere)

TORINO: (clicca qui per leggere)

UDINESE: (clicca qui per leggere)

NAZIONALE ITALIANA: (clicca qui per leggere)

FORMAZIONE MIGLIORI GIOCATORI CHAMPIONS
LEAGUE 2012-2013
(clicca qui per leggere)

FORMAZIONE MIGLIORI ACQUISTI SERIE A 2012-2013: (clicca qui per leggere)

 
I TESTI E I CONTENUTI PRESENTI SU SOCCERMAGAZINE.IT POSSONO ESSERE RIPORTATI SU ALTRI SITI SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE. OGNI VIOLAZIONE VERRA’ PUNITA.

Per rimanere aggiornati sulle nostre altre esclusive, vi consigliamo di seguire la pagina fan di Soccermagazine su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Cookie policy